Home page
Tabàcchi, Odoàrdo (Valganna, Varese 1831-Milano 1905) Scultore. Tra le opere Monumento ad Arnaldo da Brescia (1892, Brescia). 
tabacchicoltóre, sm. (f.-trìce) Chi coltiva il tabacco. 
tabacchicoltùra, sf. Coltivazione del tabacco. 
tabacchièra, sf. Piccola scatola, adibita a contenitore di tabacco da fiutare. 
tabacchifìcio, sm. (pl.-ici) Stabilimento in cui viene fatta la lavorazione del tabacco. 
tabacchìno, sm. (f.-a) 1 Chi lavora nella manifattura dei tabacchi. 2 Tabaccaio. 
tabàcco, sm. (pl.-chi) 1 Pianta dalle grandi foglie ovali. 2 Ciò che si ottiene essiccando e lavorando le foglie di questa pianta. 
tabaccóne, sm. (f.-ona) Chi è solito fiutare senza sosta o masticare il tabacco. 
tabaccóso, agg. Che fa odore o è sporco di tabacco. 
tabacòsi, sf. Pneumoconiosi che affligge i lavoratori del tabacco causata dall'inalazione delle polveri di foglie. 
tabàgico, agg. (pl.-ci) Che è relativo, dovuto al tabacco. 
tabagìsmo, sm. Intossicazione cronica da tabacco tipica dei fumatori (causata dalla nicotina e da altre sostanze tossiche presenti nel tabacco, a cui si aggiungono composti tossici prodotti durante la combustione). I danni più importanti sono quelli a carico dell'apparato respiratorio (maggiore predisposizione allo sviluppo di cancro dei polmoni e della cavità orale) e all'apparato cardiovascolare (maggior rischio di coronaropatia, ictus, …). 
tabagìsta, sm. e sf. (pl.-isti) Chi è affetto da tabagismo. 
Tabànidi Famiglia di Insetti Ditteri Ortorafi, più noti col nome di tafani. 
tabarin, sm. invar. Locale pubblico in cui si organizzano serate danzanti o spettacoli di varietà. 
tabàrro, sm. Pastrano, grosso e pesante mantello da uomo. ~ cappa, palandrana. 
Tabarro, Il => ¤Trittico¤ 
tabàsco, sm. Salsa piccante utilizzata come condimento di vivande. 
Tabasco (Messico) Stato (1.502.000 ab.) del Messico sudorientale, al confine con il Guatemala. Capitale Villahermosa. 
tàbe, sf. Sindrome (tabe dorsale) della sifilide terziaria (miosi, ipoacusia, nevralgia, paresi ecc.).