Home page
tanàglia => §tenaglia§ 
Tànagro Fiume (92 km) della Campania. Nasce in territorio lucano dal monte Sirino con il nome di Calore e confluisce nel fiume Sele. 
Tanaidàcei Ordine di Crostacei Malacostraci appartenente al superordine dei Peracaridi. Comprende sole poche forme marine di piccolissime dimensioni (dell'ordine di pochi millimetri). 
Tànaro Fiume (276 km) del Piemonte. Nasce dalle Alpi Marittime e confluisce nel Po. 
tanato- Primo elemento di parole composte. 
tanatofobìa, sf. Paura della morte. 
tanatologìa, sf. Termine che designa un settore della medicina che si occupa dei fenomeni conseguenti alla morte. 
tanatoscopìa, sf. Medicina legale, insieme di tecniche per scoprire le cause della morte di un individuo. 
tànca, sf. (pl. tanche) 1 Tanica. 2 Cisterna, contenitore stagno per liquidi. 
Tancredi (musica) Melodramma eroico in due atti di G. Rossini, libretto di G. Rossi (Venezia, 1813). 
Tancrédi (pittura) (Feltre 1927-Roma 1964) Nome d'arte di Tancredi Parmeggiani. Pittore. Tra le opere Composizione (1956, Venezia, Collezione Guggenheim). 
Tancrédi d'Altavìlla (1076-Antiochia 1112) Principe normanno. Nipote di Bernardo I d'Altavilla, si distinse particolarmente combattendo valorosamente durante la prima crociata. Divenne principe di Galilea, Antiochia ed Edessa oltre che signore di Tiberiade dopo la sua conquista avvenuta nel 1099. La sua figura di prode venne esaltata da Torquato Tasso nella sua opera Gerusalemme liberata
Tancredi d'Altavilla 
(?-1194) Re di Sicilia, figlio naturale di Ruggero duca di Puglia. Dopo essere stato conte di Lecce, succedette al cugino Guglielmo II alla sua morte nel 1189. Riuscì a respingere le pretese al trono di Sicilia di Riccardo Cuor di Leone, cognato di Guglielmo II e quelle di Enrico VI di Svevia, marito di Costanza d'Altavilla, sorella di Guglielmo I. 
tàndem, sm. invar. 1 Bicicletta per due persone, con posti uno dietro l'altro. 2 Coppia di persone molto affiatate. 
Tandjile Prefettura (458.000 ab.) del Ciad, attraversata dai fiumi Logone e Tandjile. Capoluogo Laï. 
tanfàta, sf. Ondata di tanfo. 
tànfo, sm. Puzza intensa, grosso fetore. ~ lezzo, miasma. <> olezzo, profumo. 
tànga, sm. invar. Costume da bagno femminile, molto sgambato e scoperto sul posteriore. 
Tanga Città (188.000 ab.) della Tanzania, capoluogo della regione omonima. 
Tanganica Lago dell'Africa centrale (32.893 km2), secondo lago del continente dopo il Vittoria. Si estende da ovest a est tra la Repubblica democratica del Congo (ex Zaire) e la Tanzania, e da nord a sud tra Burundi e Zambia. Riceve i fiumi Rusizi (che porta le acque del lago Kivu) e Malagarasi e ha come emissario il Lukuga, che si immette nel Congo. Lungo 660 km e largo da 20 a 800 km, occupa una fossa della Rift Valley. Ha profondità massima di 1.470 m (la seconda del mondo dopo quella del lago Bajkal) e livello medio delle acque a 773 m sul livello del mare. Lungo le sue sponde si trovano coccodrilli e ippopotami e le sue acque sono ricche di pesci. È navigabile e sulle sue rive sorgono numerosi porti: Ugigi, Kigoma, Bujumbura, che consentono un fiorente traffico tra il Congo, il Burundi, lo Zambia e la Tanzania. Fu scoperto nel 1857 da R. F. Burton e da Speke; in seguito tutta la regione venne esplorata da Stanley e Livingstone. 
Nome della vecchia colonia britannica facente parte della Tanzania. 
Tange, Kenzo (Imibari 1913-) Architetto giapponese. Tra le opere il centro della pace a Hiroshima (1955-1956) e il palazzo dello Sport a Tokyo (1964).