Home page
Tardieu, André-Pierre-Gabriel-Amedée (Parigi 1876-Mentone 1945) Politico e scrittore francese. Eletto deputato del parlamento francese nel 1914, nella prima guerra mondiale fu prima ufficiale e poi commissario agli affari bellici franco-americani (1917-1918), conquistandosi infine la partecipazione alla conferenza di pace di Parigi. Dal 1926 ottenne diversi ministeri e fu nominato primo ministro nel 1929 e nel 1932. Tra le opere, La France et les alliances (1908) e La paix (1921). 
Tardìgradi Tipo della classificazione del regno animale, sottoregno dei Metazoi, in cui figurano piccoli animaletti non più lunghi di un millimetro, a corpo ovale e muniti di quattro arti corti; abitano fango e terriccio umido, acque dolci e marine per un totale di 180 specie. 
tardìgrado, agg. Che si muove lentamente. 
tardività, sf. invar. L'essere tardivo. 
tardìvo, agg. 1 Che ritarda. 2 Che viene dopo, troppo tardi e quindi inefficace. 
tàrdo, agg. 1 Non svelto, né agile. ~ lento. 2 Di poco ingegno, poco sveglio. 3 Tardivo. 4 Inoltrato nel tempo. 
tardóna, sf. Donna non più giovane ma che tiene molto a essere ancora piacente. 
tàrga, sf. (pl. targhe) 1 Lastra contenente delle incisioni. ~ piastra. una targa sull'edificio ricordava i caduti nella battaglia. 2 Premio dato al vincitore di una gara sportiva, riconoscimento. 3 Tabella con scritte le informazioni di immatricolazione dei veicoli o altre informazioni. lo rintracciarono grazie al numero di targa
targàre, v. tr. Fornire di targa un veicolo. 
targàto, agg. Che presenta una targa. 
targatùra, sf. L'atto di targare un veicolo. 
targèlie, sf. pl. Festa ionica in onore di Apollo celebrata a maggio prima del raccolto. 
target, sm. invar. 1 Obiettivo che ci si propone di raggiungere. 2 Analisi preventiva per stabilire i potenziali acquirenti di un nuovo prodotto. 
Targum Traduzioni della Bibbia in aramaico (I-III sec.). 
tarì, sm. invar. Moneta d'oro araba usata in passato. 
tarìffa, sf. Prezzo fissato per un bene o un servizio non determinato dal mercato. Quando una tariffa è uguale per tutti i consumatori si dice tariffa unica, mentre se il prezzo si determina a seconda delle possibilità economiche dei consumatori si parla di tariffa discriminante. Se si praticano prezzi agevolati per alcune categorie di persone si ha la tariffa speciale
tariffàre, v. tr. Assegnare una tariffa a un servizio. 
tariffàrio, agg. e sm. agg. Che riguarda una tariffa. 
sm. L'elenco dei prezzi delle merci o delle prestazioni. 
Tarija Città (75.000 ab.) della Bolivia, sul Río Guadalquivir. Capoluogo del dipartimento omonimo. 
Tarim He Fiume (2.750 km) della Cina, formato dall'unione dei fiumi Aksu, Yarkand e Hotan. Si divide in due rami che sfociano uno nel Kara Buran Köl e l'altro nel Lop Nur.