Home page
TertenìaComune in provincia di Nuoro (3.735 ab., CAP 08047, TEL. 0782). 
TertenìaComune in provincia di Nuoro (3.735 ab.TertenìaComune in provincia di Nuoro (3.735 ab.Tertulliàno, Quìnto Settìmio Fiorènte(Cartagine 160?-222?) Scrittore e filosofo. Pagano, studiò a Roma; convertito al cristianesimo ne difese sempre la fede e si oppose alle eresie e alle persecuzioni dei cristiani. Avviò la teologia occidentale con le sue opere a carattere ascetico e dogmatico; si associò al montanismo. Opere principali sono, Apologeticum, Dell'anima, Eccezioni pregiudiziali contro gli ebrei, Contro Marcione. 
tèrza, sf.1 Classe scolastica successiva alla seconda. 2 Marcia di movimento di un veicolo. tir˛ al massimo dei giri la terza. 3 Ora canonica di preghiera. 4 Intervallo che intercorre fra tre note consecutive della scala diatonica. 
Terza età, LaSaggio di S. de Beauvoir (1970). 
terzàna, agg. e sf.agg. Relativa a una febbre malarica. 
sf. Febbre malarica. 
terzaròlo, o terzaruòlo, sm.Parte di vela che può essere ripiegata su se stessa per diminuire la superficie esposta al vento. 
terzétto, sm.1 Gruppo di tre elementi. ~ terna, trio, triade. 2 Composizione musicale cantata da tre solisti. 
terziàrio, agg. e sm.(pl. m.-ari) agg. 1 Terzo in una successione ordinata. era terziaria, in geologia. 2 Relativo ad attività di servizi, distinti dall'industria e dall'agricoltura. 
sm. 1 Laico che appartiene al terzo ordine di una regola monastica. 2 Settore economico costituito dalle attività dei servizi. il terziario avanzato mostr˛ segni di crisi
terziatùra, sf.Terza aratura che si effettua a maggio o a giugno nei terreni coltivati a maggese intero. 
Terzieff, Laurent(Tolosa 1935-) Pseudonimo dell'attore francese L. Tchemerzine. Interprete completo, iniziò come attore di teatro recitando Tŕte d'or di Claudel (1958). Nello stesso anno esordì nel cinema con il film Peccatori in blue-jeans. Fu diretto da grandi registi, tra i quali Bolognini in La notte brava (1959), Bu˝uel in La via lattea (1969), Zurlini ne Il deserto dei Tartari (1976). 
terzìglia, sf.Disposizione frontale di tre persone disposte una accanto all'altra sulla stessa linea. 
terzìglio, sm.Gioco di carte per tre giocatori, analogo al tressette. 
TerzìgnoComune in provincia di Napoli (13.653 ab., CAP 80040, TEL. 081). Centro agricolo (coltivazione di frutta, ortaggi e uva), enologico e industriale (prodotti tessili e alimentari) alle pendici del Vesuvio. Gli abitanti sono detti Terzignesi
terzìna, sf.1 Strofe di tre versi endecasillabi. 2 Gruppo di tre note musicali che viene eseguito in un intervallo di tempo normalmente richiesto per due sole note. 
terzìno, sm.1 Flauto che suona un terzo sopra rispetto al clarinetto. 2 Giocatore della difesa, in uno sport a squadre come il calcio. 
tèrzo, agg. e sm.agg. num. ord. Che occupa la posizione numero tre in una serie ordinata. il terzo stato, il ceto della borghesia; la terza etÓ, la vecchiaia. 
agg. num. fraz. Che corrisponde a una delle tre parti in cui viene diviso l'intero. 
agg. num. Composto da tre parti. 
sm. 1 Ogni parte di una unità divisa in tre parti. 2 Persona distinta dalle due precedenti in causa. responsabilitÓ verso terzi
TèrzoComune in provincia di Alessandria (858 ab., CAP 15010, TEL. 0144). 
Tèrzo d'AquilèiaComune in provincia di Udine (2.515 ab., CAP 33050, TEL. 0431).