Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Logo Blia.it

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

  

Novità del sito: nuova versione dei giochi da scacchiera giocabili online Gomoku e Halatafl

torneàre, v. intr. Partecipare a un torneo. 
tornèllo, sm. Dispositivo posto all'ingresso di locali pubblici che, ruotando, permette il passaggio di una persona. 
tornèo, sm. 1 Spettacolo medievale in cui i cavalieri si fronteggiavano in prove di abilità e destrezza. ~ agone, carosello. 2 Insieme di gare sportive che vengono svolte in un breve periodo nello stesso luogo. ~ palio, prova. 
Torneo notturno Sette notturni di G. F. Malipiero (Monaco, 1931). 
tornerìa, sf. Reparto di tornitura di un'officina meccanica. 
tornése, sm. Moneta francese diffusa durante le crociate. 
Tornése Uno dei migliori trottatori italiani di ogni tempo. Nato nel 1952 riportò 130 vittorie nelle classiche più celebri. Morì nel 1965?. 
Tornimpàrte Comune in provincia di L'Aquila (3.016 ab., CAP 67049, TEL. 0862). 
tòrnio, sm. (pl. torni) Macchina utensile usata per lavorare a freddo pezzi in metallo, legno e materie plastiche al fine di realizzare, mediante l'asportazione di materiale, solidi di rotazione. Il tornio può essere parallelo o verticale a seconda che l'asse di rotazione del pezzo sia disposto orizzontalmente o verticalmente rispetto alla direzione di lavorazione; semiautomatico o automatico se è dotato di dispositivi per l'automatizzazione del movimento e a controllo numerico se il suo movimento viene guidato e controllato tramite un calcolatore programmabile. 
tornìre, v. tr. 1 Lavorare al tornio. 2 Rifinire con molta precisione. ~ perfezionare, polire. 
tornìto, agg. 1 Lavorato al tornio. 2 Rifinito con cura. ~ perfezionato. <> rozzo, grezzo. 
tornitóre, sm. Chi lavora al tornio. 
tornitùra, sf. L'operazione di lavorare al tornio. 
tórno, sm. sing. 1 Breve periodo. 2 Intorno. 
Tórno Comune in provincia di Como (1.158 ab., CAP 22020, TEL. 031). 
Tórnolo Comune in provincia di Parma (1.565 ab., CAP 43059, TEL. 0525). 
tòro, sm. 1 Bovino adulto destinato alla riproduzione. era forte come un toro, molto robusto e possente; tagliare la testa al toro, chiudere definitivamente una questione. 2 Uno dei dodici segni dello zodiaco. 3 Superficie ottenuta dalla rotazione di un cerchio. 
Tòro (comune) Comune in provincia di Campobasso (1.648 ab., CAP 86018, TEL. 0874). 
Tòro (costellazione) Seconda costellazione dello zodiaco, al suo interno si possono rintracciare gli ammassi delle Iadi e delle Pleiadi; risulta visibile nelle notti invernali e autunnali e si trova nell'emisfero celeste australe. Il Sole si trova nel suo segno dal 21 aprile al 20 maggio, nella costellazione dal 14 maggio al 16 giugno. La stella più luminosa è Aldebaran. 
Toronto Città del Canada (615.000 ab., 3.500.000 ab. l'agglomerato urbano), capoluogo dell'Ontario, posta sulla sponda nordoccidentale del lago Ontario, alla foce del fiume Humber. Porto commerciale, è la seconda città del paese per popolazione. Sviluppatasi notevolmente nel corso degli anni lungo le rive del lago, è importante nodo ferroviario e ha industrie meccaniche, cantieristiche, automobilistiche, aeronautiche, elettriche, elettroniche, chimiche, petrolchimiche, tessili, alimentari, dell'abbigliamento, grafico-editoriali, della carta e del legno. Città moderna ha quartieri con numerosi grattacieli, dove hanno sede uffici finanziari, istituti bancari e alberghi, e grandi quartieri residenziali ricchi di verde (Riverdale Park, High Park ecc). Sede arcivescovile cattolica e di tre università (Toronto è il maggior centro culturale del paese). Antico mercato indiano, divenne nel XVIII sec. un importante centro di commercio delle pellicce e vi fu costruito un forte dai francesi (1749). Occupata dalla Gran Bretagna (1792), fu sede del governo della provincia del Canada superiore col nome di York. Ha assunto il nome attuale nel 1834. Nel 1867 divennne capitale dell'Ontario. 
<< indice >>