Home page
VAX In informatica è la sigla di Virtual Address Extension. Si tratta di un'architettura per calcolatori a 32 bit. 
Växjö Città (71.000 ab.) della Svezia, sul versante meridionale dell'altopiano di Småland. Capoluogo della contea di Kroneborg. 
Vazov, Ivan (Sopot, odierna Vazovgrad 1850-Sofia 1921) Romanziere e poeta bulgaro. Tra le opere Sotto il giogo (romanzo, 1889) ed Epopea dei dimenticati (poesia, 1881). 
V´zquez de Segovia, Lorenzo (XV-XVI sec.) Architetto spagnolo. Probabilmente il maggior esponente dello stile rinascimentale in Spagna, tanto da essere soprannominato il Brunelleschi spagnolo, lavorò al collegio di Santa Cruz di Valladolid (1491), al palazzo Medinaceli a Cogolludo (1492-1495), alla chiesa Santa Maria de la Fuente e alla Plaza Major a Guadalajara. 
Vazzàno Comune in provincia di Vibo Valentia (1.309 ab., CAP 88010, TEL. 0963). 
Vazzòla Comune in provincia di Treviso (5.636 ab., CAP 31028, TEL. 0438). 
Vazzolèr, Èlsa (Treviso 1920-Roma 1989) Attrice italiana di prosa. Fece parte della compagnia teatrale di Cesco Baseggio e recitò in opere curate da Luigi Squarzina. Tra le sue interpretazioni cinematografiche, La grande guerra del 1959. 
VC Sigla di Valor Civile. 
VCR Sigla di Video Cassette Recorder (videoregistratore a cassette). 

 
indice      
ve Particella atona, usato in luogo di vi davanti a lo, la, li, le, ne. 
VE Sigla di Vostra Eccellenza. 
vé, avv. e pron. avv. Qui, in questo luogo, lì, in quel luogo, nel luogo di cui si parla. 
pron. pers. m. e f. A voi. 
ve', inter. Esprime ammonimento o rafforza un'affermazione, una negazione. : :tai attento ve', che altrimenti sbagli, bada, fai attenzione; ve' che meraviglia! 
Veblen, Oswald (Decorah 1880-Princeton 1960) Matematico statunitense. Compì importanti studi sulla geometria differenziale, sulle geometrie finite e sui rapporti tra topologia e geometria proiettiva. 
Veblen, Thorstein (Walders 1857-Menlo Park 1929) Sociologo ed economista statunitense. Tra le sue opere, La teoria della classe agiata (1899) e ProprietÓ assenteista e impresa (1923). 
Veca, Salvatóre (Roma 1943-) Filosofo. Tra le opere L'altruismo e la morale (con Francesco Alberoni, 1989) ed Etica e politica (1990). 
Vècchi cattòlici Nome assunto dalla chiesa autonoma formata nel 1871 dai cattolici tedeschi che non accettarono il dogma dell'infallibilità papale approvato con il concilio vaticano I. Principale promotore e capo del movimento fu il vescovo I. von Döllinger. Vescovadi si formarono in Germania, in Austria e Svizzera. Nel 1889 costituirono la Chiesa giansenista di Utrecht, ora in comunione con la Chiesa anglicana. Attualmente vi sono circa 30.000 adepti nei Paesi di lingua tedesca. 
Vecchi e i giovani, I Romanzo di L. Pirandello (1913). 
Vècchi, Oràzio (Modena 1550-1605) Compositore. È autore, tra l'altro, di madrigali drammatici tra cui L'Amphiparnaso (1597).