Home page
vegetaliàno, sm. Chi pratica il vegetalismo. 
vegetalìsmo, sm. Tipo di vegetarianismo che esclude dalla dieta anche i prodotti di origine animale come latte, burro, uova, formaggio. 
vegetalìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) Vegetariano. 
vegetàre, v. intr. 1 Vivere, svilupparsi, riferito ai vegetali. ~ crescere. <> sfiorire. 2 Condurre una vita inerte. ~ vivacchiare. 
Vegetariani dell'amore, I Romanzo di Pitigrilli (1931). 
vegetarianìsmo, sm. Regime alimentare a base di prodotti vegetali, dal quale sono escluse le carni. 
vegetariàno, agg. e sm. Che, chi si nutre di cibi vegetali. 
vegetariàno, agg. e sm. Che, chi si nutre di cibi vegetali. 
vegetativaménte, avv. Per ciò che riguarda la vita vegetativa. 
vegetatìvo, agg. 1 Che è proprio dei vegetali. riproduzione vegetativa, delle piante. 2 Negli organismi animali, che si riferisce alle funzioni della sola vita organica. sistema nervoso vegetativo. 3 Di chi vegeta. non poteva accettare un'esistenza vegetativa e passiva
vegetazionàle, agg. Relativo alla vegetazione. 
vegetazióne, sf. 1 Il vegetare; sviluppo di un vegetale. 2 L'insieme dei vegetali che vivono in un luogo. ~ flora. 
vegetazionìsmo, sm. Dottrina che sostiene un regime alimentare di tipo vegetariano. 
vègeto, agg. 1 Rigoglioso. ~ verde. 2 Che conserva salute in età avanzata. ~ sano. <> cadente. essere vivo e vegeto, mostrarsi in salute dopo che qualcuno riteneva non si fosse in buone condizioni fisiche. 
vegetomineràle, agg. Solo nella locuzione acqua vegetominerale, soluzione di acetato di piombo usata come medicamento per contusioni e distorsioni. 
veggènte, sm. e sf. Indovino, mago. ~ profeta. 
veggènza, sf. Capacità di prevedere il futuro. 
Veggiàno Comune in provincia di Padova (2.222 ab., CAP 35030, TEL. 049). 
Vègio, Maffèo (Lodi 1407-Roma 1458) Pedagogista. Scrisse De educatione liberorum (1444). 
véglia, sf. Lo stare svegli di notte.