Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Generatore di password casuali

  

Novità del sito: Generatore di password casuali

 

venèfico, agg. (pl. m.-ci) 1 Velenoso. ~ tossico. 2 Moralmente dannoso. ~ pernicioso. <> benefico. 3 Nocivo, malsano. ~ insalubre. <> balsamico. 
Venegòno Inferióre Comune in provincia di Varese (5.645 ab., CAP 21040, TEL. 0331). 
Venegòno Superióre Comune in provincia di Varese (6.664 ab., CAP 21040, TEL. 0331). 
Venera Seconda serie, dopo Venus, di sonde spaziali automatiche sovietiche nate con lo scopo di proseguire le esplorazioni del pianeta Venere. Il primo lancio fu effettuato nel 1975. 
veneràbile, agg. e sm. agg. 1 Degno di essere venerato, di rispetto. ~ sacro. <> disprezzabile. quel venerabile vecchio aveva sempre ragione. 2 Titolo d'onore del capo di una loggia massonica o di congregazioni religiose. venerabile fratello
sm. Persona morta in odore di santità e non ancora beatificata. 
venerabilità, sf. L'essere venerabile. 
venerabilménte, avv. In modo venerabile. 
veneràndo, agg. Che si deve venerare. ~ venerabile. 
veneràre, v. tr. Far oggetto di venerazione. ~ idolatrare. <> spregiare. 
veneratóre, agg. e sm. (f.-trìce) Che, chi venera. 
venerazióne, sf. Il venerare, l'essere venerato. ~ adorazione. 
venerdì, sm. Il quinto giorno della settimana. 
Venerdì o il limbo del Pacifico Romanzo di M. Tournier (1967). 
vènere, sf. 1 Donna bellissima. ~ sirena. aveva sognato una venere che si innamorava pazzamente di lui. 2 Sesso. ~ erotismo. 
Vènere (astronomia) Secondo pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole, da cui dista di circa 108.000.000 km. Con una massa pari a 4,87 · 1024 kg (circa il 75% di quella terrestre) e un raggio equatoriale di circa 6.520 km, è il sesto pianeta del sistema solare per dimensioni. Venere compie un moto di rivoluzione in un periodo di 224 giorni e 16 ore e un moto di rotazione retrogrado di 243 giorni. Ha una densità di 4,9 g/m3, una superficie solida, di tipo desertico con alcune alture e un'atmosfera costituita quasi completamente da anidride carbonica, che raggiunge le 92 atmosfere alla superficie e con una spessa coltre di nubi costituite principalmente da acido solforico con temperature che vanno da 480 °C nella parte illuminata a 300 °C in quella in ombra. Presenta alla Terra fasi diverse e appare come astro molto brillante, con magnitudine-4,7; quando è localizzabile a est del Sole viene detto stella della sera, mentre quando si trova a ovest del Sole stella del mattino. È caratterizzato dallo stesso fenomeno delle fasi lunari della Luna e di Mercurio. Non ha satelliti. È stato studiato dalle sonde statunitensi Mariner e dalle sovietiche Venera
Vènere (mitologia) Dea romana della bellezza e dell'amore, figlia di Zeus e Dione o, secondo Esiodo, nata dalla spuma del mare tra Citera e Cipro. Madre di Enea, di Cupido, di Imene e delle Grazie, fu sposa di Vulcano, ma amò anche Marte, Anchise (con il quale generò Enea) e Adone. È identificabile con la greca Afrodite. Era venerata sotto diversi nomi: Pandemia, Urania, Anadiomede, Ciprinia, Idalia, Onidia, Citerea, Filommede. 
Venere e Adone Poema di W. Shakespeare (1593). 
Venere in pelliccia Romanzo di L. von Sacher-Masoch (1870). 
venèreo, agg. Che riguarda l'amore fisico. 
venereologìa, sf. Branca della medicina relativa alle malattie veneree. 
<< indice >>