Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Primi esperimenti con la Carta d'Identità Elettronica (CIE)

  

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

 

villòtta, sf. Composizione polifonica su testi poetici di origine popolare. 
vilménte, avv. 1 In modo vile; vigliaccamente, codardamente. ~ paurosamente. <> coraggiosamente. 2 Vergognosamente. ~ ignobilmente. 
Vilminóre di Scàlve Comune in provincia di Bergamo (1.510 ab., CAP 24020, TEL. 0346). 
Vilmorine, Louise de (Verrières-le-Buisson, Essonne 1902-Parigi 1970) Scrittrice francese. Ha lasciato lavori pregevoli per qualità stilistiche e fantasia creativa. Tra le opere in prosa, Le lit Ó colonnes (Il letto a colonne, 1941), Le retour d'╔rica (Il ritorno di Erica, 1948), Les belles amours (I begli amori, 1954), La lettre dans un taxi (La lettera in un taxi, 1958). Tra le opere poetiche, Fianšailles pour rire (Fidanzamento per ridere, 1939), Le sable du sablier (La sabbia della clessidra, 1945), L'alphabet des aveux (L'alfabeto delle confessioni, 1954). 
Vilnius Città capitale della Lituania (580.000 ab.), posta sulle rive del Vilija. Centro commerciale, ha industrie metalmeccaniche, chimiche, alimentari, tessili, del tabacco e della carta. Di origine medievale (X sec.), divenne la capitale del regno lituano nel 1323. Dal XVI sec. è sede universitaria. Tra i monumenti la cattedrale neoclassica (1777-1801) e diverse chiese. 
viltà, sf. Vigliaccheria. ~ pavidità. <> audacia. 
vilùcchio, sm. Angiosperma (Convolvulus arvensis) della famiglia delle Convolvulacee e dell'ordine delle Tubiflore. Pianta erbacea, cresce spontanea in Italia. Diffusa in varie specie alcune delle quali ornamentali. 
vilucchióne, sm. Nome volgare della campanella (Convolvulus sepium). Ha dimensioni maggiori rispetto al vilucchio, con fiori grandi di colore bianco. È comune nelle siepi e nelle vicinanze dei corsi d'acqua. 
vilùppo, sm. 1 Gruppo, ammasso intricato di fili o altro. ~ groviglio. 2 Confusione inestricabile. ~ pasticcio. 
Vimercàte Comune in provincia di Milano (25.767 ab., CAP 20059, TEL. 039). Centro agricolo (coltivazione di foraggi e cereali) e industriale (prodotti tessili, dell'abbigliamento, chimici, elettronici, meccanici e del legno). Vi si trova il ponte San Rocco, del XIII sec., e la chiesa di Santo Stefano, del XIV sec. Gli abitanti sono detti Vimercatesi
Viminàle Uno dei sette colli di Roma, tra il Quirinale e l'Esquilino. Nel 1902 vi fu costruito da M. Manfredi il palazzo del Ministero degli Interni (talvolta sede della presidenza del consiglio) per questo detto il Viminale. 
vìmine, sm. Ramo sottile di salice usato per ceste. 
Vimodróne Comune in provincia di Milano (14.700 ab., CAP 20090, TEL. 02). Centro industriale (prodotti elettrotecnici, dell'abbigliamento, meccanici, tessili e chimici). Gli abitanti sono detti Vimodronesi
Vi˝a del Mar Città (303.000 ab.) del Cile, sull'oceano Pacifico. 
vinàccia, sf. (pl.-ce) Ciò che rimane dell'uva pigiata. 
vinacciòlo, sm. Ciascuno dei semi della vite, immersi nella polpa dell'acino. 
Vinàdio Comune in provincia di Cuneo (801 ab., CAP 12010, TEL. 0171). 
vinàio, sm. Chi vende vino all'ingrosso o al minuto. ~ bettoliere. 
vinàlie, o vinàli, sf. pl. Feste popolari nell'antica Roma che si tenevano nel periodo in cui si assaggiava il vino nuovo (23 aprile) e alla vigilia della vendemmia (29 agosto). 
vinàrio, agg. Del vino. 
<< indice >>