Home page
kantele, sm. invar. Strumento musicale popolare della Finlandia appartenente alla famiglia del salterio. Un tempo aveva cinque corde, oggi ne ha un numero variabile da venti a trenta. 
kantiàno, agg. e sm. agg. Che concerne il filosofo tedesco. Immanuel Kant e il suo pensiero. 
sm. Chi segue la filosofia di Kant. 
Kantorovic, Leonid Vitalevic (San Pietroburgo 1912-Mosca 1986) Matematico ed economista russo. Diede importanti contributi alla tecnica della programmazione lineare e scrisse Calcolo economico per l'utilizzazione ottima delle risorse (1959). Nel 1975 fu insignito del premio Nobel con T. C. Koopmans. 
Kanyakumari Distretto (1.223.000 ab.) dell'India, nello stato del Tamil Nadu. Capoluogo Nagercoil. 
Kaohsiung Città (1.406.000 ab.) di Taiwan, nella contea omonima. Capoluogo Fengshan. 
Kaolack Città (152.000 ab.) del Senegal, capoluogo della regione omonimo. 
kaóne, sm. Particella elementare dotata di carica e avente massa pari a ca. 966 volte quella dell'elettrone o neutra con massa pari a ca. 974 volte quella dell'elettrone. ~ mesone K. 
Kapchorwa Distretto (116.000 ab.) dell'Uganda, capoluogo Kaptanya. 
Kapica, Pëtr L. (Kronstadt 1894-Mosca 1984) Fisico russo. Compì importanti studi sulle basse temperature e nel 1978 fu insignito del premio Nobel insieme a R. Wilson e ad A. Penzias. 
Kapisa Provincia (262.000 ab.) dell'Afghanistan nordorientale, capoluogo Mhammude Raqi. 
Kaplan, Viktor (Mürzzuschlag, Stiria 1876-Unterach, Austria Superiore 1934) Ingegnere austriaco, specialista delle turbine idrauliche. Ideò un tipo di turbine costituite da eliche a passo variabile, alle quali diede il suo nome. 
kapo, sm. o sf. invar. Detenuto (o detenuta) dei campi di concentramento nazisti che veniva incaricato di comandare i compagni nelle squadre che lavoravano all'esterno o nei servizi di campo. 
kapo, sm. o sf. invar. Detenuto (o detenuta) dei campi di concentramento nazisti che veniva incaricato di comandare i compagni nelle squadre che lavoravano all'esterno o nei servizi di campo. 
Kaposv´r Città (71.000 ab.) dell'Ungheria, capoluogo della contea di Somogy. 
Kapteyn, Jacobus Cornelius (Barneveld 1851-Amsterdam 1922) Astronomo olandese, viene considerato il padre della statistica stellare; studiò le velocità radiali, i tipi spettrali di stelle appartenenti a 206 zone celesti e i loro moti propri; ha gettato altresì i fondamenti per comprendere la struttura e la rotazione della galassia. 
Kapuas Fiume (1.100 km) dell'Indonesia, nell'isola di Borneo. Nasce dai monti omonimi e sfocia nel mar Cinese Meridionale. 
kaputt, agg. invar. Distrutto, morto. ~ finito. 
Kaputt Romanzo di C. Malaparte (1945). 
Kara (Russia) Fiume (225 km) della Russia. Nasce dai monti Urali Polari e sfocia nel mar di Kara. 
Kara (Togo) Regione (445.000 ab.) del Togo centro-settentrionale, capoluogo Kara.