Novità del sito: Mappe antiche

benìgno, agg.1 Benevolo. ~ affabile. <> maldisposto. commissione benigna, ben disposta. 2 Di natura non letale. ~ curabile. <> inguaribile. tumore benigno
Beni-MellalCittà (95.000 ab.) del Marocco, capoluogo della provincia omonima. 
BeninRepubblica dell'Africa occidentale, confina a nord con il Burkina e il Niger, a est con la Nigeria e a ovest con il Togo, si affaccia a sud sul golfo di Guinea nell'oceano Atlantico. 
Il paese disposto longitudinalmente da nord a sud si affaccia al mare con un breve tratto di costa con molte lagune; procedendo verso l'interno il territorio si innalza gradualmente e raggiunge un'altitudine di 800 m (massiccio dell'Atakora) verso il confine con il Burkina. 
Il fiume principale che percorre il paese da nord a sud per 450 km è l'Ouémé che sfocia nella laguna di Nokouè. Altri corsi scendono paralleli all'Ouémé; tra questi il Momo che traccia nella sua parte inferiore il confine con il Togo. L'area settentrionale del paese interessa il bacino del Niger per 150 km. Il Niger stesso traccia il confine con l'omonimo stato; numerosi i suoi affluenti, tra cui l'Alivori e il Mèkrou. 
Il clima varia sensibilmente tra la costa e l'interno; sulla costa è tipicamente guineiano, ovvero caldo umido con due stagioni piovose (da marzo a luglio e da settembre a ottobre). L'interno invece presenta un clima cosiddetto sudanese, più asciutto e con escursioni termiche giornaliere e stagionali assai più marcate. 
Capitale è Portonovo, città di vecchio stampo africano. Molto attiva è anche Cotonou, moderno porto e rilevante centro commerciale. 
All'interno sorge Parakou importante mercato agricolo. 
La popolazione è composta da più di sessanta gruppi che si possono dividere in guineiani al sud (i fon, i più numerosi, gli yoruba, gli adja) e sudanesi al nord. 
Il paese è assai povero e l'economia si basa su un'agricoltura limitata a una coltura principale, la palma da olio; minore importanza hanno il cotone, il caffè e il cacao. 
Di una certa importanza l'allevamento e la pesca. 
L'industria è quella tipica di trasformazione dei prodotti agricoli; la principale risorsa naturale del sottosuolo è il petrolio, scoperto (1982) nelle acque territoriali. 
STORIANel XVI sec. si formano alcuni principati, in particolare quello di Porto Novo, Allada e Abomey. L'espansione, nei secoli successivi, di questi primi principati, determina la creazione del regno Dan Homé che trae gran parte delle proprie entrate dalla tratta degli schiavi. Nel XIX sec. cresce l'influenza francese malgrado gli sforzi del re Glélé e del figlio Béanzin, fatto prigioniero nel 1894. Il Dahomey, colonia inclusa nell'Africa Occidentale Francese (1895), territorio d'oltremare (1946) e quindi membro della comunità (1958), diventa repubblica indipendente nel 1960. Guidato dal 1972 da Kérékou, diventa nel 1975 la Repubblica Popolare del Benin. Nel 1990, Kérékou, abbandonando ogni riferimento al marxismo-leninismo, avvia la democratizzazione del paese (nuova costituzione che instaura un regime presidenziale). Nell'elezione del 1991, viene battuto da Nicéphore Soglo che gli succede alla guida dello stato. 
Abitanti-5.500.000 
Superficie-112.622 km2 
Densità-49 ab./km2 
Capitale-Porto Novo 
Governo-Repubblica presidenziale 
Moneta-Franco CFA 
Lingua-Francese, idiomi locali 
Religione-Animista, cattolica, musulmana 
Benin CityCittà (213.000 ab.) della Nigeria, capoluogo dello stato di Edo. 
benintenzionàto, agg.Che ha buoni propositi. ~ disponibile. <> malintenzionato. 
benintéso, avv.Certamente, naturalmente, come risposta affermativa o rafforzativo. ~ ovviamente. 
Benito CerenoRacconto di H. Melville contenuto nell'opera I racconti della veranda (1856). 
Benjamin, Walter(Berlino 1892-Port Bou, Spagna 1940) Critico letterario tedesco. Tra le opere Dramma barocco tedesco (1923-1925) e L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilitÓ tecnica (1936). 
Benjedid, Chadli(Bouteldja 1929-) Militare e uomo politico algerino. Fu a capo delle forze armate e presidente della repubblica dal 1979 al 1992. 
Benn, Gottfried(Mansfeld, Prussia occidentale 1886-Berlino 1956) Poeta. Tra le opere Morgue (1912) e Poesie statiche (1948). 
BènnaComune in provincia di Biella (1.111 ab., CAP 13030, TEL. 015). 
bènna, sf.1 Macchinario per la presa e lo spostamento di materiali sciolti. 2 Porzione lavorante di macchine per lo spostamento della terra (scavatrici). ~ treggia. 
bennàto, agg.Gentile. ~ beneducato. <> villano. 
Bennàto, Edoàrdo(Bagnoli 1949-) Cantante e cantautore. Tra le opere Burattino senza fili (1977). 
BennetDisordinata proliferazione del midollo che produce il sangue (morbo di Bennet)
Bennett, James G.(Keith 1795-New York 1872) Giornalista statunitense. Nel 1834 fondò il New York Herald
Bènni, Stéfano(Bologna 1947-) Scrittore e giornalista. Tra le opere, di impostazione satirica e parodistica, Bar sport (1976), Non siamo stati noi (1978), Il Benni furioso (1979), Terra! (1983), Comici, spaventati guerrieri (1986), Il bar sotto il mare (1987), Baol (1990), La compagnia dei Celestini (1992) e L'ultima lacrima (1994). 
Bennóne(1010-1066) Santo, vescovo di Meissen. È il patrono di Monaco di Baviera. 
BenoniCittà (207.000 ab.) della Repubblica Sudafricana, nella provincia del Transvaal. 
BénouéDipartimento (448.000 ab.) del Camerun, capoluogo Garoua. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)