Enciclopedia

Blessing-Ivanoff, cìsti di Danneggiamento della retina che colpisce i miopi. 
Blessington, Marguerite (Knockbrit, Tipperary 1789-Parigi 1849) Scrittrice irlandese. Dopo una sventurata vicenda matrimoniale, nel 1818 contrasse nuove nozze con il conte di Blessington, con cui venne in Italia incontrando, pare, G. G. Byron. Tradusse quell'incontro nelle raffinate Conversations with Lord Byron (1834). Nel 1829, dopo la morte del marito, fece ritorno in Inghilterra. Fornì la sua brillante collaborazione a riviste e romanzi, scrivendo articoli e coltivò l'amore per la letteratura trasformando la propria casa in un cenacolo, in cui si ritrovarono i migliori letterati del tempo. Tra le altre opere, Idler in Italy (1840) e Idler in France (1841). 
Blest Gana, Alberto (Santiago del Cile 1830-Parigi 1920) Romanziere cileno. Considerato il maggiore narratore cileno. Tra le opere Martín Rivas (1862), El ideal de una calavera (L'ideale di uno scapestrato, 1863), Durante la reconquista (Durante la riconquista, 1896) e Los trasplantados (I trapiantati, 1904). 
bleu, agg. e sm. invar. Forma francese corrispondente a blu. 
Bleuler, Eugen (Zurigo 1857-1939) Psichiatra svizzero. Elaborò il concetto di schizofrenia e scrisse Trattato di psichiatria (1924). 
Blèvio Comune in provincia di Como (1.323 ab., CAP 22020, TEL. 031). 
bliaut, o bliaud, sm. invar. Tunica di seta o lana, usata in origina dai Galli, indossata da uomini e donne dal IX al XII sec. 
Blida Città (132.000 ab.) dell'Algeria, capoluogo del wilaya omonimo. 
Bligh, William (Tyntan 1753-Londra 1817) Esploratore e militare inglese. Esplorò il Pacifico meridionale dove scoprì le isole Bounty, che presero il nome della sua nave. Un ammutinamento dell'equipaggio lo costrinse naufrago su una scialuppa (1789) con la quale raggiunse Timor dopo 6.000 miglia di navigazione. 
Blin, Roger (Nevilly-sur-Seine 1907-Evecquemont 1984) Regista e attore teatrale e cinematografico francese. Negli anni '30 collaborò con Artaud e Barrauld; più tardi interpretò Beckett (Aspettando Godot, 1953), Gênet e altri. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)