Novità del sito: Mappe antiche

bollàto, agg. Contrassegnato con un bollo; marchiato. 
bollatóre, sm. Ufficiale incaricato ad applicare il caratteristico sigillo in piombo sulle bolle pontificie. 
bollatùra, sf. Operazione del bollare. 
Bolléngo Comune in provincia di Torino (1.941 ab., CAP 10012, TEL. 0125). 
bollènte, agg. 1 Caldissimo. ~ rovente. <> gelato, gelido. 2 Focoso. ~ esuberante. <> distaccato. 
bollétta, sf. 1 Polizza attestante la ricevuta di un pagamento, la consegna di una merce. ~ conto, fattura. bolletta telefonica. 2 Mancanza di denaro. ~ ristrettezze. essere perennemente in bolletta, non avere un soldo. 
bollettàrio, sm. Registro con le pagine a madre e figlia, da cui si staccano le bollette. 
bollettìno, sm. 1 Comunicazione ufficiale di notizie di pubblico interesse; pubblicazione periodica di un ente. ~ notiziario. bollettino di guerra, bollettino meteorologico. 2 Attestazione di pagamento, ricevuta. bollettino di versamento
bollilàtte, sm. invar. Bollitore per latte con coperchio fornito di fori per evitare l'uscita della schiuma al momento dell'ebollizione. 
bollìno, sm. Tagliando di carta da applicarsi su tessere, documenti. 
bollìre, v. v. intr. 1 Passare dallo stato liquido a quello di vapore, formando bolle; cuocere nell'acqua in ebollizione. il mosto bolle nei tini. 2 Fremere. ~ scalpitare. <> calmarsi. che cosa ti bolle in testa, cosa ti fa agitare 
v. tr. Far cuocere in liquido bollente, portarlo all'ebollizione. ~ lessare. far bollire la carne
bollisirìnghe, sm. invar. Recipiente per sterilizzare in acqua bollente le siringhe per iniezione. 
bollìta, sf. Breve bollitura. 
bollìto, sm. Carne bollita; lesso. ~ lessato. 
bollitóre, sm. Ogni recipiente che serve per portare un liquido a ebollizione. 
bollitùra, sf. 1 Operazione, fenomeno del bollire; durata del bollire; acqua o altro liquido in cui sia stato bollito qualcosa. 2 Saldatura mediante riscaldamento. 
bóllo, sm. 1 Marchio o timbro per autenticazione, convalida. ~ contrassegno. 2 Francobollo. ~ affrancatura. 
bollóre, sm. 1 Atto, stato di ebollizione di un liquido. 2 Caldo eccessivo. 3 Stato di eccitazione, di agitazione. 
bollóso, agg. Chiazzato, pieno di bolle. 
bolo, sm. Piccola quantità di cibo mista a saliva che, dopo la masticazione, viene inghiottita e inviata allo stomaco. Quando un'adeguata quantità di boli ha raggiunto la sua destinazione, ha inizio il processo digestivo. 
Bolo isterico 
Disturbo psichiatrico che consiste nell'avvertire nell'esofago un corpo estraneo inesistente, che può indurre anche un'angosciante sensazione di soffocamento. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)