Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

bubbolièra, sf. Sonagliera 
bubbolìo, sm. 1 Il brontolio di un tuono. 2 Il continuo tintinnare di una sonagliera. 
bùbbolo, sm. Sonaglio tondo, usato soprattutto per la sonagliera degli equini. ~ campanellino, sonaglio. 
bubbóne, sm. 1 Rigonfiamento linfoghiandolare originato da diverse patologie, quali, per esempio, la peste e la sifilide. ~ gonfiore. 2 Grave piaga sociale. ~ male. 
bubbònico, agg. Detto di malattia che si manifesta con bubboni. 
Bubbuàno Comune in provincia di Milano (818 ab., CAP 20088, TEL. 02). 
Buber, Martin (Vienna 1878-Gerusalemme 1965) Filosofo e saggista austriaco. Tra le opere Il principio dialogico (1947) e I racconti dei chassidim (1960). 
Bubka, Sergej (Vorosilovgrad 1963-) Atleta ucraino. Fu il primo a superare il limite dei 6 m nel salto con l'asta nel 1986. Nel 1988 fu campione olimpico e nel 1994 conquistò il primato mondiale con 6,14 m. Ha vinto il mondiale nel 1995 e nel 1997. 
Bubu di Montparnasse Romanzo di Ch. L. Philippe (1901). 
bùca, sf. 1 Cavità irregolare del terreno. ~ fossa. <> prominenza. 2 Vano a cui dà accesso una fenditura, un'apertura. la buca delle lettere; una buca da golf. 3 Vallata. il paese si trovava in una buca angusta
bucanéve, sm. Angiosperma (Galanthus nivalis) della famiglia delle Amarillidacee e dell'ordine delle Liliiflore. Pianta erbacea perenne. 
bucanière, sm. Pirata, in genere francese, inglese o olandese, che si dedicava alla guerra corsara specialmente nel secolo XVII. ~ filibustiere. 
Bucaramanga Città (342.000 ab.) della Colombia, capoluogo del dipartimento di Santander. 
bucàre, v. v. tr. 1 Fare buchi. ~ forare. <> turare. bucare i biglietti di viaggio, obliterarli. 2 Pungere. 
v. rifl. 1 Forarsi. ~ pungersi, ferirsi. 2 Drogarsi iniettandosi specialmente eroina. ~ farsi. 
Bucarest Capitale della Romania (1.990.000 ab.; 2.198.000 l'agglomerato urbano) situata nella pianura valacca, sulle rive del fiume Dimbovita, dove le vie di comunicazione tra il Danubio e la Transilvania si intersecano. La parte moderna della città, sulla riva destra, è caratterizzata dalla presenza di grandi giardini, parchi e viali anche se è cresciuta in un modo sregolato; è importante centro industriale (industrie meccaniche, delle calzature, conciarie, metallurgiche, tessili). Fu la capitale dei principi di Valacchia dalla fine del XV sec.; sopportò attacchi e distruzioni da parte di turchi, russi e austriaci (XVIII e XIX secc.). Nel 1862 diventò capitale dei principati uniti di Valacchia e Moldavia e nel 1881 divenne capitale della Romania. Nel 1989 il regime dittatoriale di N. Ceausescu venne rovesciato da un'insurrezione popolare; le seguenti manifestazioni anticomuniste sono state soffocate con la violenza da I. Iliescu, nuovo capo dello stato. 
Paci di Bucarest 
Una venne firmata nel 1882 tra Russia e Turchia; stabiliva la cessione della Bessarabia e di parte della Moldavia alla Russia. Una seconda pace, firmata nel 1886 tra Serbia e Bulgaria, salutò l'indipendenza della Bulgaria. 
Trattati di Bucarest 
L'uno fu siglato al termine della seconda guerra balcanica (1913); decretò la cessione, da parte turca, della Macedonia alla Serbia e della Tracia alla Grecia; la Romania ottenne la Dobrugia dalla Bulgaria, la Turchia Adrianopoli. L'altro, successivamente, fu siglato alla fine della prima guerra mondiale tra Romania e imperi centrali (1918). 
bucatìno, sm. spec. pl. Sorta di spaghetti, più grossi dei comuni bucati. 
bucàto, agg. e sm. agg. Che presenta fori. 
sm. Lavatura della biancheria. ~ lavaggio. 
bucatùra, sf. Atto del bucare; segno lasciato da arnesi appuntiti. 2 Foratura di una gomma, di uno pneumatico. 
buccellàto, sm. Dolce a forma di ciambella con uva passita e anici. 
Bùccheri Comune in provincia di Siracusa (2.755 ab., CAP 96010, TEL. 0931). 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)