Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per provincia e giorno

Enciclopedia

Càneva Comune in provincia di Pordenone (6.218 ab., CAP 33070, TEL. 0434). 
Canevìno Comune in provincia di Pavia (134 ab., CAP 27040, TEL. 0385). 
cànfora, sf. Composto organico solido (C10H16O), di aspetto cristallino e colore bianco, insolubile in acqua e solubile negli oli e nell'alcol. Si ricava dal canforo (Cinnamomum camphora) per mezzo della distillazione a vapore delle parti radicali e del fusto della pianta. Esiste anche un'analoga sostanza sintetica che si ottiene per sintesi dal pinene (contenuto nell'acqua ragia). Oltre che per la nota capacità antitarmica, la canfora viene utilizzata nella produzione di esplosivi e celluloide. In farmacologia viene impiegata come componente di preparati antisettici e anestetici. 
canforàto, agg. Che contiene canfora. 
canfòrico, agg. (pl. m.-ci) Derivato dalla canfora. 
cànforo, sm. Angiosperma (Cinnamomum camphora) della famiglia delle Lauracee e dell'ordine delle Policarpiche. Albero sempreverde dalla corteccia liscia e di colore scuro, originario della Cina e del Giappone. Venne scoperto da Marco Polo. Dal legno e dalle foglie si ottiene l'olio di canfora, utilizzato in profumeria e come antitarmico. L'essenza estratta ha anche proprietà medicamentose, ma ad alti dosaggi è altamente tossica. La pianta si sviluppa lentamente, ma può superare i 30 m d'altezza. In primavera ha fiori di colore biancoverde. 
cangévole, agg. Mutevole 
càngia, sf. Imbarcazione leggera usata per la navigazione del Nilo. 
cangiaménto, sm. Cambiamento, mutamento. 
cangiànte, agg. e sm. agg. 1 Detto di colore che cambia a seconda della luce e dell'angolo da cui è osservato. ~ iridescente. 2 Mutevole. ~ fluttuante. 
sm. Colore cangiante. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)