Enciclopedia

canìle, sm. 1 Casotto con cuccia per cani. ~ cuccia. 2 Luogo dove si custodiscono o vendono cani. 3 Stanza o letto sporco, miserabile. 
Canìni, Màrco Antònio (Venezia 1822-1892) Patriota e scrittore. Nel 1849 partecipò ai moti di Venezia e di Roma. Nel 1877 svolse il compito di corrispondente di guerra nel conflitto russo-turco. Oltre ad altre opere letterarie di ispirazione liberale, scrisse anche il testo della canzone Addio, mia bella, addio! 
canìno, agg. Di o da cane. 
Canìno Comune in provincia di Viterbo (5.251 ab., CAP 01011, TEL. 0761). 
canis, sm. invar. Genere di Mammiferi Carnivori della famiglia dei Canidi a cui appartengono tra gli altri il cane, il lupo, lo sciacallo, il coyote e il dingo. 
Canìschio Comune in provincia di Torino (291 ab., CAP 10080, TEL. 0124). 
Canìstro Comune in provincia di L'Aquila (1.018 ab., CAP 67050, TEL. 0863). 
canità, sf. L'essere cane. 
canìzie, sf. 1 Fenomeno per cui cessa la produzione del pigmento dei capelli che diventano bianchi. 2 Capigliatura bianca. 3 Vecchiaia. 
canìzza, sf. 1 L'abbaiare rabbioso di una muta di cani che insegue la preda. 2 Rumore, gazzarra. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)