Enciclopedia

cantonalìsmo, sm. Sistema di decentramento cantonale. 
cantonalìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) 1 Sostenitore del cantonalismo in Svizzera. 2 Nome attribuito a coloro che nel 1873 tentarono di fare della Spagna una federazione di cantoni con poteri distinti. 
cantonàta, sf. 1 Angolo formato dai muri esterni di una casa fra una strada e un'altra. 2 Grosso equivoco. ~ abbaglio, svista. 
cantóne, sm. 1 Angolo. ~ canto. 2 Pezza quadrata messa in un angolo dello scudo. 3 Ogni striscia di diverso colore che può trovare posto su di una bandiera. 4 In vari stati, regione, distretto. 5 Ogni unità politica-amministrativa in cui è suddiviso il territorio svizzero. 6 Luogo poco frequentato e ignorato. 7 Zona stradale o ferroviaria di competenza di un cantoniere. 
cantonése, sm. Dialetto cinese parlato nella regione di Canton. 
Cantóni, Albèrto (Pomponesco, Mantova 1841-Mantova 1904) Narratore. Il tema principale delle sue prose è costituito dalla vita quotidiana della campagna. Tra le opere Foglie al vento (racconti, 1875), Un re umorista (diario, 1891), L'illustrissimo (romanzo, pubblicato postumo nel 1906). 
Cantóni, Eugènio (Gallarate 1824-Roma 1888) Fondatore dell'omonimo cotonificio nel 1872. Ebbe un ruolo fondamentale nello sviluppo dell'industrializzazione tessile italiana. 
cantonièra, sf. 1 Mobile a fronte curva o piana che serve da credenza e si tiene in un angolo della stanza. 2 Casa in cui abitano i cantonieri. 
cantonière, sm. Chi sta a guardia di una strada o di una ferrovia. 
Cantor, Georg (San Pietroburgo 1845-Halle 1918) Matematico tedesco. In collaborazione con R. Dedekind, fondò la teoria degli insiemi; introdusse inoltre il concetto di potenza di un insieme e di numero transfinito. Elaborò una teoria sui numeri irrazionali. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)