Enciclopedia

carreggiàbile, agg. e sf. Si dice di strada che può essere percorsa con i carri. ~ rotabile. 
carreggiàre, v. tr. Trasportare con il carro. 
carreggiàta, sf. 1 Parte della strada destinata alla marcia dei veicoli. strade con carreggiate a due corsie. 2 Via retta, giusto percorso. rimanere in carreggiata, non sbagliare. 3 Solco impresso sul terreno dalle ruote di un veicolo. 4 Strada percorsa da carri. 
carréggio, sm. 1 Trasporto di cose su carri. 2 Insieme di carri o veicoli da trasporto, specialmente al seguito di un esercito. 3 Intenso e continuo transitare di carri. 4 Nel Medioevo, prestazione d'opera che si faceva mettendo gratuitamente a disposizione pubblica il proprio carro, in caso di guerra o per importanti lavori. 
Carrel, Alexis (Sainte-Foy-Lès-Lyon 1873-Parigi 1944) Chirurgo e fisiologo francese. I suoi studi sui vasi sanguigni e sui trapianti renali gli valsero nel 1912 il premio Nobel. 
carrellàre, v. intr. Riprendere una scena con la macchina da presa posta su un carrello in movimento. 
carrellàta, sf. 1 Spostamento in linea orizzontale della telecamera e delle cineprese in qualsiasi direzione. ~ panoramica. 2 Rapida sintesi sugli avvenimenti. ~ scorsa, spaccato. 
carrellàto, agg. Montato su un carrello. 
carrellìsta, sm. (pl.-i) 1 Nelle stazioni ferroviarie, venditori di merci esposte su un carrello. 2 Macchinista conduttore del carrello cinematografico. 
carrèllo, sm. 1 Telaio o supporto metallico montato su ruote o guide con forma e disposizione varia secondo l'uso e il carico. 2 Mezzo di trasporto interno ausiliario per le lavorazioni di produzione. carrello ferroviario. 3 Complesso delle ruote e dei loro supporti in un aereo terrestre. 4 Piattaforma che scorre a volte su rotaie sulla quale viene montata la cinepresa per riprese in movimento. 5 Specie di tavolino montato su quattro rotelle e solitamente a ripiani, per trasportare e servire bevande e cibi. 6 Nelle macchine per scrivere, organo sul quale vengono montati fogli di carta. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)