Novità del sito: Mappe antiche

Cavallòtti, Felìce (Milano 1842-Roma 1898) Politico, giornalista e letterato. Dal 1843 fu deputato e leader dell'estrema sinistra radicale, e si oppose al trasformismo di Crispi. Morì in duello. 
Cavallùccio Costellazione (Equuleus) di piccole dimensioni, visibile in estate e in autunno e posta tra il Delfino e Pegaso. 
cavallùccio, sm. 1 Posizione di chi sta seduto sulle spalle di un altro, con le gambe appoggiate una sulla sua spalla destra, e l'altra sulla sua spalla sinistra. 2 Diminutivo di cavallo. 3 Dolce tipico della Toscana, prodotto a Siena, fatto con il miele e di forma ovale e schiacciata. 
Cavalluccio di mare 
Pesce (Hippocampus) di piccole dimensioni appartenente all'ordine dei Gasterosteiformi. Di colore marrone, misura dai 10 ai 15 cm. La parte superiore, fornita di mascelle allungate, assomiglia al profilo del cavallo. Ha corpo schiacciato e rivestito da un tessuto formato da placche ossee e numerose spine. Nella specie fillotterige (Phyllopterix eques), la particolare forma delle pinne separate e delle spine, fanno sì che possa mimetizzarsi tra le alghe. Vive prevalentemente nelle acque calde e le uova sono portate dagli esemplari maschi, fino alla schiusura, in una borsa incubatrice posta sull'addome. Nel mar Mediterraneo è presente la specie Hippocampus guttulatus e nelle coste nordamericane dell'oceano Atlantico vive la specie di più grandi dimensioni Hippocampus hudsonius
Cavally Fiume (515 km) dell'Africa Occidentale. Nasce dal monte Nimba in Guinea e sfocia nel golfo di Guinea. 
cavalòcchi, o cavalòcchio, sm. Nomignolo assegnato un tempo agli esattori. 
cavaménto, sm. Azione ed effetto dello scavare. 
Cavan Contea (53.000 ab.) dell'Irlanda. Territorio in prevalenza collinoso. 
Cavàni, Liliàna (Carpi 1933-) Regista cinematografica. Diresse Francesco d'Assisi (1966), Il portiere di notte (1974), Interno berlinese (1985) e Francesco (1989). 
cavapiètre, sm. invar. Operaio che lavora nelle cave di pietra. 
cavàre, v. tr. 1 Trarre fuori in modo più o meno violento. ~ estirpare. <> infilare. cavare sangue da un sasso, fare una cosa impossibile. 2 Togliere. ~ asportare. <> collocare. il dentista gli cav˛ due denti. 3 Estrarre dal sottosuolo. 4 Sbrigare. sei in grado di cavartela da solo. 6 Ottenere. cavare denari e favori con espedienti
Cavarèno Comune in provincia di Trento (854 ab., CAP 38011, TEL. 0463). 
Cavàrgna Comune in provincia di Como (382 ab., CAP 22010, TEL. 0344). 
Cavària cón Premézzo Comune in provincia di Varese (4.632 ab., CAP 21044, TEL. 0331). 
Cavàrzere Comune in provincia di Venezia (16.806 ab., CAP 33014, TEL. 0426). Centro commerciale (mercato di ortaggi e frutta) e industriale (prodotti tessili, alimentari e meccanici). Gli abitanti sono detti Cavarzerani
Cavàso dél Tòmba Comune in provincia di Treviso (2.390 ab., CAP 31034, TEL. 0423). 
Cavàsso Nuòvo Comune in provincia di Pordenone (1.423 ab., CAP 33090, TEL. 0427). 
cavastivàli, sm. Arnese per lo più di legno in cui si conficca il calcagno in modo da esercitare con la gamba la forza necessaria a togliersi lo stivale. 
cavàta, sf. 1 Estrazione. 2 Forza e limpidezza dei suoni che l'esecutore trae dagli strumenti o dalla voce. 
cavatàppi, sm. Utensile di varia foggia munito di una punta a spirale con cui si estraggono i tappi di sughero dalle bottiglie. ~ apribottiglie. 
cavatìna, sf. 1 In un melodramma, grande aria in due parti che introduce un nuovo personaggio. 2 Espediente ingegnoso per togliersi da un impiccio. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)