Enciclopedia

cèrto, agg., avv., pron. e sm. agg. 1 Che è convinto della verità di ciò che afferma. ~ persuaso. <> perplesso. 2 Che non può essere messo in dubbio in quanto dato di fatto storico. ~ assodato. <> incerto. 3 Concreto. ~ reale. è un rimedio certo per il tuo male. 4 Ovvio, evidente. ~ palese. <> oscuro. la vittoria è certa
agg. invar. 1 Qualche. ~ alcuno. avvertiva un certo malessere. 2 Tale. ha chiamato un certo Bianchi
avv. Certamente, sicuramente. <> forse. 
pron. invar. pl. Taluni, certuni. ~ alcuni. 
sm. 1 Cosa certa. <> incerto. 2 Cambio indicante la quantità di moneta estera corrispondente a una unità della nazionale. 
Certo sorriso, Un Romanzo di F. Sagan (1955). 
certósa, sf. 1 Nome comune di tutti i monasteri certosini. Deriva dalla località di Chartreuse, Grenoble, dato ai monasteri certosini. A Chartreuse, San Bruno (Brunone di Colonia) fondò nel 1084 il primo nucleo dell'ordine. 2 Luogo in cui regnano l'ordine e il silenzio. 
Certosa di Parma, La Romanzo di Stendhal (1839). Un giovane nobile milanese, Fabrizio Del Dongo, figlio di un luogotenente francese dell'esercito napoleonico e di una nobile italiana, marchesa Del Dongo, vissuto in un ambiente familiare chiuso e autoritario, sogna la gloria e la libertà. Durante i Cento giorni di Napoleone, smania di unirsi all'esercito francese. Sua zia Gina Del Dongo Pietranera, anima generosa e romantica, l'aiuta a fuggire di casa per realizzare il progetto. La battaglia di Waterloo conclude bruscamente l'avventura napoleonica. Gli entusiasmi per Napoleone diventano sospetti dopo la sua caduta: anche il padre, filoaustriaco, gli è ormai apertamente ostile. Fabrizio si rifugia alla corte di Parma e inizia gli studi di teologia, senza rinunciare alle avventure amorose. A seguito di un duello nel quale ha ucciso l'attore Gilletti, viene imprigionato; con l'aiuto della zia e di Clelia, figlia del governatore della fortezza, innamoratasi di lui, riesce a evadere. Ma la sventura è in agguato: Clelia muore improvvisamente. Fabrizio si ritira nella Certosa di Parma, dove si spegnerà poco tempo dopo. L'opera è considera il capolavoro di Stendhal. È stata portata sullo schermo da Christian-Jacque nel 1947. 
Certósa di Pavìa Comune in provincia di Pavia (3.004 ab., CAP 27012, TEL. 0382). 
certosìna, sf. Tavolino rettangolare intarsiato con oro, avorio e legno colorato appartenente al tardo rinascimento. 
certosìno, sm. 1 Religioso dell'ordine fondato da San Bruno (Brunone di Colonia) nel 1084 che conduce una vita di studio e di lavoro nelle certose. lavoro da certosino, che richiede molta pazienza. 2 Chi conduce una vita di solitudine e pazienza. 3 Liquore prodotto dai certosini. 4 Formaggio molle e dal sapore dolce. 
certùno, pron. invar. pl. Alcuno, certe persone. ~ taluno. 
cerùleo, agg. Che ha il colore del cielo, azzurro pallido. 
Cerùlli, Vincènzo (Teramo 1859-Merate 1927) Astronomo. Fondatore dell'Osservatorio di Collurania, nella sua attività di osservazione celeste scoprì il pianetino Interamnia. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)