Enciclopedia

cesellàre, v. tr. 1 Incidere metalli col cesello. ~ intagliare, bulinare, scalpellare, sbalzare. 2 Scolpire, scrivere o compiere altri lavori con estrema accuratezza. ~ rifinire. <> raffazzonare. 
cesellàto, agg. Si dice di ciò che ha subito un'opera di cesellatura. 
cesellatóre, sm. (f.-trìce) 1 Chi lavora di cesello. 2 Artigiano che lavora ceramiche o rilega libri. 
cesellatùra, sf. Lavoro eseguito col cesello. 
cesèllo, sm. 1 Strumento d'acciaio duro, smusso per incidere metalli. 2 L'arte del cesellare. 
Cesèna Comune in provincia di Forlì (90.000 ab., 44 m, CAP 47023, TEL. 0547), lungo la via Emilia; ortaggi, frutta, industrie alimentari, chimiche, dell'abbigliamento, del legno. Città romana, poi ostrogota, fu feudo malatestiano nel XIV sec. conoscendo un periodo di splendore; in seguito fu della Santa Sede. Biblioteca Malatestiana e cattedrale (XIV-XV sec.). 
cesèna, sf. Uccello (Turdus pilaris) della famiglia dei Turdidi e dell'ordine dei Passeriformi. Di colore scuro con la coda nera, vive in Europa e Asia ai margini dei boschi. Cerca il cibo in gruppo. 
Cesenàtico Comune in provincia di Forlì (20.390 ab., CAP 47042, TEL. 0547). Porto peschereccio, centro industriale (prodotti alimentari) e turistico (balneazione) del litorale adriatico. Vi si trova l'Acquarium dei delfini. Gli abitanti sono detti Cesenaticesi
CESI Sigla di Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano. 
Cèsi, Federìco (Roma 1585-Acquasparta 1630) Botanico e naturalista. Nei suoi studi, fu uno dei più importanti precursori di Linneo. Fondò e sostenne finanziariamente l'Accademia dei Lincei. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)