Enciclopedia

césta, sf. 1 Sorta di canestro o paniere a sponde alte, intessuto di vimini e simili. ~ gerla. 2 Corredo di scena di un attore. 
cestàio, sm. 1 Chi fabbrica o vende ceste. 2 Garzone di fornaio che portava il pane a domicilio. 
cestèlla, sf. 1 Tipo di nassa che serve ai pescatori veneti a pescare i ghiozzi. 2 Cavità allungata situata nelle zampe posteriori delle api operaie per depositarvi il polline raccolto. 
cestèllo, sm. 1 Contenitore di plastica o ferro per riporvi bottiglie di vino, di birra e simili. 2 Nella lavabiancheria, parte metallica a chiusura ermetica, destinata a contenere la biancheria durante il lavaggio. 3 Piatto che raccoglie la cera di una candela. 
Césti, Antònio (Arezzo 1623-Firenze 1669) Compositore. Tra le opere Il pomo d'oro (opera, 1667) e cantate. 
cestinàre, v. tr. 1 Gettare nel cestino della carta. ~ buttare. 2 Escludere dalle pubblicazioni. ~ rifiutare. <> accettare. 
cestìno, sm. 1 Piccolo cesto. 2 Sacchetto di grossa carta o altro materiale simile utilizzato da chi viaggia per contenere cibi e vivande. ~ paniere. 3 Recipiente in cui si getta la carta straccia. 4 Girello per neonati. 
Cèstio, Gàio Epulóne (?-12? a. C.) Politico romano. Fu sepolto nella piramide presso la porta ostiense a Roma. 
cestìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) Chi pratica lo sport della pallacanestro. 
césto, sm. 1 Cesta, paniere. ~ corba. 2 Nella pallacanestro, canestro. 
cèsto, sm. 
1 Armatura fatta con strisce di cuoio e metallo con cui gli antichi pugili si fasciavano le mani. 2 Combattimento dei pugili armati di cesto. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)