Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per provincia e giorno

Enciclopedia

clock, sm. invar. Letteralmente significa orologio. In informatica indica l'oscillatore al quarzo che invia segnali periodici per sincronizzare il processore. 
Clòdia Strada romana che collegava Roma con l'Etruria; iniziava sulla Cassia Antica (decimo miglio) e terminava sull'Aurelia (tra Orbetello e Grosseto). 
Clòdio Albìno, Dècimo (?-Lugdunum 197) Imperatore romano dal 193 al 197, anno in cui fu sconfitto da Settimio Severo a Lugdunum. 
Clòdio Pùlcro, Pùblio (?-Roma 53 a. C.) Patrizio romano. Fu responsabile nel 58 dell'esilio di Cicerone. Durante i disordini con i seguaci di Milone, venne ucciso. 
Clodovèo Nome di sovrani. 
Clodoveo I 
(466?-Parigi 511) Re dei franchi salii dal 481, fondò la dinastia dei merovingi. Riportò numerose vittorie militari (contro Siagro, Soissons 486; contro gli alemanni, 497 e contro i visigoti, Vouille, 507); riunite le tribù franche, fondò il suo regno con capitale Parigi, si convertì al cattolicesimo e lo diffuse tra i suoi cittadini. 
Clodoveo II 
(?-657) Succedette al padre Dagoberto I come re di Neustria e Borgogna dal 639. Durante il suo regno cominciarono a prevalere i maggiordomi. 
Clodoveo III 
(?-695) Incoronato re di Neustria e Borgogna nel 691, regnò sotto la tutela di Pipino di Héristal. 
cloisonné, agg. invar. Detto dello smalto fuso entro cellette formate da piccole pareti verticali di filo metallico saldate sul fondo. 
clomiféne, sm. Nome commerciale di un estrogeno di sintesi non steroideo induttore dell'ovulazione. 
clonàre, v. tr. Riprodurre una copia identica a qualcuno. 
clonàre, v. tr. Riprodurre una copia identica a qualcuno. 
clóne, sm. Insieme di cellule o organismi omogenei derivati da una sola cellula senza fecondazione. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)