Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per regione, provincia e giorno

Enciclopedia

còlta, sf. Raccolta. 
coltèlla, sf. 1 Grosso coltello con lama larga usato in cucina e in macelleria. 2 Interruttore a levetta terminante in una manopola. 
coltellàccio, sm. 1 Grosso coltello da punta e da taglio. 2 Leggera vela che si può attrezzare a fianco delle vele quadre o sotto per aumentarne la superficie e prendere più vento. 
coltellàme, sm. Assortimento di coltelli. 
coltellàta, sf. 1 Colpo, ferita di coltello. 2 Impressione che provoca dolore e sofferenza. 
coltellerìa, sf. 1 Assortimento di coltelli. 2 Negozio di coltelli. 3 Fabbrica di coltelli. 
coltellièra, sf. Scomparto o cassetto in cui si ripongono i coltelli. 
coltellinàio, sm. Chi fabbrica o vende coltelli, forbici e simili. 
Coltellìni, Màrco (Livorno 1719-Pietroburgo 1777) Editore e librettista. Nella sua tipografia livornese furono stampate opere di notevole interesse culturale, come Dei delitti e delle pene del Beccaria e la traduzione dell'Enciclopedia Francese. Poeta teatrale presso le corti di Vienna e di Pietroburgo, pubblicò numerosi libretti d'opera, tra i quali Ifigenia in Tauride (1763), Armida (1771) e Antigone (1772). 
coltèllo, sm. 1 Strumento costituito da una lama affilata fissata in un manico. coltello da pesce, poco affilato. 2 La parte della bilancia su cui poggia il giogo. 3 Nome generico dato a oggetti che presentano forma di coltello oppure sono utilizzati per dividere. il coltello dell'aratro

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)