Enciclopedia

cornàta, sf. Colpo dato con le corna. 
Cornàte d'Àdda Comune in provincia di Milano (8.316 ab., CAP 20040, TEL. 039). 
cornatùra, sf. Disposizione e aspetto delle corna di un animale. 
còrnea, sf. Parte anteriore trasparente del bulbo oculare che si continua con la sclera. Attraverso essa passa il fascio luminoso, dirigendosi ai recettori nervosi. È formata da cinque strati con uno spessore complessivo di 0,8 mm. Può diventare opaca a seguito di cheratite ulcerosa
Cheratoplastica 
Trapianto della cornea. L'operazione deve essere effettuata utilizzando il tessuto corneale di un donatore deceduto da poche ore e può risolvere i problemi di visione nei pazienti affetti da opacizzazione derivante da traumi o da ulcerazioni. 
corneàle, agg. Relativo alla cornea. 
corned beef, loc. sost. m. invar. Carne di bue salata e inscatolata. 
Cornédo all'Isàrco (in ted. Karneid) Comune in provincia di Bolzano (2.764 ab., CAP 39050, TEL. 0471). 
Cornédo Vicentìno Comune in provincia di Vicenza (9.504 ab., CAP 36073, TEL. 0445). 
Cornegliàno Laudénse Comune in provincia di Lodi (1.797 ab., CAP 20070, TEL. 0371). 
Corneille, Pierre (Rouen 1606-Parigi 1684) Drammaturgo francese. Studiò presso i gesuiti e nel 1628 divenne l'avvocato del re. Ebbe la protezione di Richelieu e poi di Mazzarino. Debuttò con alcune commedie in teatro, ma il successo arrivò con le tragedie Medea (1635), Il Cid (1636), Orazio (1640), Cinna (1641), Poliuto (1642) e Tito e Berenice (1670). È considerato il padre della tragedia classica francese; nel suo teatro dominano i conflitti interiori tra dovere e passione che gli eroi affrontano e risolvono vittoriosamente a favore del dovere, con toni di grande tragicità. 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)