Novità del sito: Mappe antiche

Enciclopedia

cubiculàrio, sm. 1 A Roma era il servo o il liberto che si occupava dei servizi delle camere da letto. 2 Nell'Impero bizantino era un funzionario di grado elevato e solitamente eunuco addetto al palazzo imperiale. 
cubifórme, agg. Che ha forma di cubo. 
cubilòtto, sm. Forno cilindrico usato per fondere metalli e simili. 
cubìsmo, sm. Movimento artistico del XX sec., iniziato da P. Picasso con l'opera Les demoiselles d'Avignon (1907) e da G. Braque. Il termine venne coniato, in senso denigratorio, dal critico d'arte Vauxcelles che aveva rilevato la tendenza di Braque a ridurre tutto a cubi. Al centro della corrente artistica è la ricerca di un nuovo metodo di raffigurazione della realtà, nel quale gli oggetti sono rappresentati attraverso i volumi e senza nessuna resa prospettica. Il procedimento cubista elabora un modo del tutto nuovo di concepire lo spazio pittorico. Gli oggetti sono rappresentati come se fossero osservati da diversi punti di vista contemporaneamente. Per ottenere questo effetto, essi vengono prima sottoposti a un processo di scomposizione e poi ricostruiti secondo la nuova logica strutturale. Si distinguono tre periodi: il cubismo primitivo (fino al 1909), quello analitico (1909-1911) e quello sintetico (1912-1913). Altri esponenti del cubismo furono F. Léger, J. Gris e R. Delaunay e gli scultori A. Archipenko, C. Brancusi, R. Duchamp-Villon, H. Laurens e J. Lipchitz. 
cubìsta, agg., sm. e sf. (pl. m.-i) agg. Del cubismo. 
sm. e sf. 1 Artista seguace del cubismo. 2 Chi in discoteca balla su un cubo illuminato. 
cubitàle, agg. 1 Del cubito. 2 Di grandi dimensioni. ~ colossale. <> microscopico. 
cubitièra, sf. Parte dell'armatura che difendeva il gomito. 
cùbito, sm. 1 Gomito. 2 Antica unità di misura di lunghezza. 
cùbo, agg. e sm. agg. Cubico. metro cubo, unità di misura di volume, corrispondente a un cubo di lato un metro. 
sm. 1 Figura geometrica solida con sei facce di lato uguale. 2 Qualsiasi oggetto dalla forma circa regolare di un cubo. 3 Il prodotto di un numero moltiplicato tre volte per se stesso. 
cubòide, agg. Che ha pressappoco la forma di cubo. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)