Novità: Emeroteca digitale

Enciclopedia

Dialoghi Titolo sotto cui vengono comunemente riuniti i 35 dialoghi attribuiti al filosofo greco Platone (Atene 417 a. C.-347 a. C.). I dialoghi, importanti dal punto di vista concettuale e artistico, sono: l'Apologia di Socrate, Critone, Lachete, Eutifrone, Carmide, Liside, Ione, Ippia maggiore, Ippia minore, Protagora, Menone, Menesseno, Cratilo, Eutidemo, Simposio, Fedone, Repubblica, Fedro, Parmedide, Teeteto, Sofista, Politico, Filebo, Timeo, Crizia, Ermocrate. Dal punto di vista stilistico, il dialogo è un genere letterario che Platone ha elaborato in modo originale e portato a livelli altissimi di perfezione. L'ampiezza della sua produzione e la molteplicità degli interessi teorici dell'autore fanno ritenere Platone il più grande personaggio della storia della filosofia. L'influsso delle teorie platoniche è sensibile ancor oggi, a distanza di 2400 anni. 
Dialoghi con Leucò Romanzo di C. Pavese (1947). 
Dialoghi d'amore Opera di Leone Ebreo (postuma 1535). 
Dialoghi degli dei Prosa di Luciano (seconda metà II sec.). 
Dialoghi dei morti Opera di filosofia di Luciano (seconda metà II sec.). 
Dialoghi dei morti 
Opera di filosofia di B. de Fontenelle (1683). 
Dialoghi delle carmelitane Dramma di G. Bernanos (postumo 1952). 
Dialoghi delle carmelitane, I Opera in tre atti e dodici quadri di F. Poulenc, testo di G. Bernanos (Milano, 1957). 
Dialoghi delle cortigiane Dialoghi di Luciano (seconda metà II sec.). 
dialoghìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) Chi scrive dialoghi. 
dialògico, agg. (pl. m.-ci) Di dialogo. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)