Enciclopedia

diciòtto, agg. e sm. agg. num. card. invar. Numero formato da dieci più otto unità. 
sm. invar. Le cifre o le lettere che indicano il numero diciotto. 
dicitóre, sm. (f.-trìce) Chi declama prosa o versi in pubblico. 
dicitùra, sf. 1 Breve scritta che serve di indicazione, di chiarimento. ~ didascalia. 2 Forma con cui una cosa è detta o scritta. 3 Locuzione. ~ espressione. 
Dickens, Charles (Portsmouth 1812-Rochester 1870) Scrittore inglese, di modeste e difficili origini, cominciò la sua carriera come stenografo del regno. Cominciò a scrivere dei romanzi a puntate, Il Circolo Pickwick, che gli assicurarono un grande successo di pubblico. Da allora in poi, iniziò la vera produzione letteraria, con opere come Le avventure di Oliver Twist, Nicholas Nickleby e La bottega dell'antiquario, nelle quali denunciò la realtà sociale tramite la favola e i racconti leggeri. A seguito del viaggio in America, pubblicò Martin Chuzzlewit e David Copperfield, la sua opera più importante, dedicata all'infanzia mai goduta. Altre opere sono La piccola Dorrit, La casa desolata, Grandi speranze, Il nostro comune amico e il suo ultimo romanzo incompiuto, Il mistero di Edwin Drood. La sua produzione è stata caratterizzata da una profonda denuncia della società vittoriana. Il suo merito maggiore è stato quello di descrivere la realtà avvolta da un alone di grottesco e simbolico, mescolando il comico e il tragico. 
Dickinson, Emily (Amherst 1830-1886) Poetessa americana, visse sempre in solitudine nel suo paese natale, divenendo una delle più importanti figure della letteratura americana. Nelle sue poesie temi fondamentale sono la morte, Dio, l'amore spesso fonte di sofferenza, la natura; si sforzò di trovare possibili incontri tra individualismo e puritanesimo e di coniugare concetti opposti come eternità e contingenza, immortalità e disfacimento. 
diclamidòto, agg. Dicesi del fiore fornito di calice e corolla. 
diclìno, sm. Dicesi dei fiori unisessuali provvisti o di pistilli o di stami. 
diclor(o)- Primi elementi di termini chimici che indicano la presenza di due atomi di cloro in un molecola. 
diclorobenzène, sm. Uno qualsiasi dei tre derivati del benzene di formula C6H4Cl2
dicogamìa, sf. 1 Maturazione non contemporanea degli organi sessuali maschili e femminili nelle piante con fiori ermafroditi. 2 Fecondazione incrociata necessaria per la conservazione della specie presso gli organismi ermafroditi. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)