Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per regione, provincia e giorno

Enciclopedia

alchilammìna, sf. Composto organico derivato dall'ammoniaca per sostituzione di uno, due o tre atomi di idrogeno con altrettanti radicali alchilici. 
alchilaziòne, sf. Reazione mediante la quale si introducono alchili (radicali quali metili, etili ecc.) nelle molecole di un composto organico o inorganico. Grazie a catalizzatori acidi, la reazione avviene generalmente su idrocarburi allo scopo di ottenere combustibili per motori. Gli idrocarburi usati possono essere olefinici o aromatici; nel secondo caso i catalizzatori sono olefine e si ottengono dalla reazione chimica gli alchilobenzeni. 
alchìle, sm. Radicale chimico instabile. Identifica una molecola che, perso un atomo di idrogeno, reagisce con facilità con altre molecole. 
alchìlico, agg. (pl. m.-ci) Relativo a un alchile. 
alchimìa, sf. 1 Pratica medievale che si proponeva di trasformare i metalli in oro e di trovare l'elisir di lunga vita. 2 Manovra sottile, capziosa, non chiara. ~ espediente. 
alchimìsta, sm. e sf. Chi esercitava l'alchimia. 
Alchimista, L' Dramma di B. Jonson (1610). 
alchimìstico, agg. Chi si riferisce all'alchimia e agli alchimisti. 
alchimizzàre, v. tr. Trasformare con procedimenti alchimistici. 
alchìno, sm. Ognuno dei carburi acetilenici insaturi, a triplo legame. Corrisponde alla formula generale CnH2n-2 ed è isomero degli idrocarburi dienici, contenenti cioè due doppi legami. Il nome è determinato dall'alcano relativo, con sostituzione del suffisso-ano in-ino. L'acetilene è un alchino essenziale in campo industriale. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)