Enciclopedia

eccettuàre, v. tr. Non comprendere. ~ escludere. <> comprendere. 
eccettuatìvo, agg. 1 Che serve a eccettuare. 2 Che introduce un'eccezione. congiunzioni eccettuative
eccettuàto, agg. Non compreso. ~ escluso. 
eccettuazióne, sf. L'eccettuare. ~ esclusione. 
eccezionàle, agg. 1 Favorevole al massimo. ~ rarissimo. <> comune. 2 Straordinario. ~ fantastico. aveva una salute eccezionale. 3 Relativo a eccezione. ~ anomalo. <> usuale. in via eccezionale, ti concedo questo permesso
eccezionali (leggi) Corpo di disegni di legge presentati nel 1899 da Pelloux per fronteggiare i disordini che si erano diffusi a quel tempo in Italia. La stessa denominazione fu utilizzata durante il fascismo per indicare un insieme di leggi autoritarie tendenti a limitare le attribuzioni del potere legislativo. 
eccezióne, sf. 1 Fatto che non rientra nella norma. ~ anomalia. <> normalità. 2 Obiezione, critica. 3 In grammatica fatto fonetico o sintattico che non corrisponde alla norma. 4 Strappo. ~ deroga. 
Eccezione e la regola, L' Dramma di B. Brecht (1930). 
ecchìmosi, sf. Mutamento di colorazione di una parte della cute causato dalla diffusione del sangue nei tessuti superficiali. ~ contusione, ematoma. 
eccì, inter. Parola che imita il rumore dello starnuto. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)