Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per provincia e giorno

Enciclopedia

García Lorca, Federico (Fuentevaqueros 1899-Xíznar 1936) Poeta e drammaturgo spagnolo, fu uno dei massimi esponenti della Generazione del '27, gruppo di intellettuali madrileni (tra i quali si ricordano S. Dalí, N. Guillén, L. Buñuel, R. Alberti e D´maso Alonso). Studiò diritto a Granada, laureandosi nel 1923. Dal 1919 si trasferì a Madrid. Nel 1932 organizzò con E. Ugarte il gruppo teatrale itinerante La Barraca, a seguito del suo soggiorno a New York e a Cuba. Nel 1936 fondò con R. Alberti l'Associazione degli intellettuali antifascisti, per la quale fu arrestato prima e fucilato poi dai franchisti nel corso della guerra civile. La sua poesia è caratterizzata da una pluralità di suggestioni e ispirazioni, tra cui canto e poesia gitana, tradizione andalusa, surrealismo e impegno sociale. Nelle opere di teatro compare una tragicità di sapore arcaico legata ai sentimenti elementari di gelosia, onore, ansia di maternità. Tra le sue opere di poesia, si ricordano, Libro di canzoni (1927), Primo romancero gitano (1928), Poema del cante jondo (1931). Fra le opere teatrali: Il malefizio della farfalla (1919), Mariana Pineda (1925), La calzolaia ammirevole (1930), Teatrino di Don Cristóbal (1931), Nozze di sangue (1933), Yerma (1934), Donna Rosita nubile (1935), La casa di Bernarda Alba (1936). Grande successo riscosse Il lamento per Ignazio Sánchez Mejías (1935), in onore di un amico torero morto nell'arena, splendido per il suo linguaggio ricco di immagini. Nella grande elegia funebre si avverte l'immensa disperazione dell'autore, l'ossessivo rifiuto del sangue, l'orrore della morte e dello spietato rito della corrida. 
García M´rquez, Gabriel (Aracataca 1928-) Scrittore colombiano, premio Nobel per la letteratura nel 1982. Dopo una lunga carriera giornalistica, ha conosciuto il successo mondiale con i romanzi Cent'anni di solitudine (1967), L'autunno del patriarca (1975), Cronaca di una morte annunciata (1981) e L'amore ai tempi del colera (1985). Nelle sue opere prevale una sorta di alternanza di elementi reali e fantastici; esse presentano come tema principale la rappresentazione della provincia sudamericana, a volte innalzata a mito e altre volte considerata allucinazione. Nel 1989 ha pubblicato un'opera nella quale ha narrato gli ultimi giorni di Simón Bolívar (Il generale nel suo labirinto). 
garçonne, sf. Ragazza che organizza la propria vita in modo libero e indipendente. 
garçonnière, sf. invar. 1 Piccolo appartamento da scapolo. ~ pied a terre. 2 Appartamento per incontri amorosi. ~ tana. 
Garczynski, Stéfan (Kosmów 1805-Avignone 1833) Poeta e patriota polacco. Tra le opere, la raccolta di versi di ispirazione patriottica Ricordi dai tempi della guerra nazionale polacca (1831) e Storia di Waclaw (incompiuto). 
Gàrda, làgo di Lago prealpino chiamato anche Benàco, il più esteso d'Italia (370 km2), con profondità massima di 346 m, appartenente alle province di Trento, Brescia, Verona. Si estende tra le Alpi Giudicarie e il gruppo montuoso del monte Baldo. Di natura glaciale riceve le acque del Sarca presso Torbole e dà origine al Mincio presso Peschiera. La parte a sud è divisa dalla penisola di Sirmione. Vi si trovano quattro isole. Per la grande influenza mitigatrice sulle aree circostanti, sono state create numerose località climatiche, quali Sirmione, Peschiera, Desenzano e Riva del Garda. Vegetazione di tipo mediterraneo. Coltivazione di agrumi, uva e olivi. 
Garda 
Comune in provincia di Verona (3.442 ab., CAP 37016, TEL. 045). 
Isola di Garda 
Isolotto del lago di Garda (0,09 km2) che si trova al largo di Salò, dinnanzi al promontorio di Portese. 
Gardèlla, Ignàzio (Milano 1905-) Ingegnere e architetto, elaborò, aderendo al razionalismo, un nuovo stile, centrato sulla luce, sul colore e sull'utilizzo di materiali tradizionali. Fu attivo anche nel campo dell'arredamento. Tra le altre opere realizzate, gli uffici Alfa Romeo ad Arese, i progetti di ristrutturazione del teatro Carlo Felice a Genova e la sistemazione di piazza Duomo a Milano. 
Gardèna Valle del Trentino-Alto Adige, percorsa dal fiume omonimo. Circondata dai più caratteristici gruppi dolomitici: Sella, Sasso Lungo, Sasso Piatto e Alpe di Siusi. 
Gardena 
Passo (2.121 m) dell'Alto Adige, nelle Dolomiti. Collega la val Gardena alla val Badia. 
gardènia, sf. Pianta arbustacea appartenente alla famiglia delle Rubiacee avente come origine le regioni tropicali asiatiche e africane, dove è diffusa allo stato spontaneo. Coltivata a scopo ornamentale, la più nota è la Gardenia jasminoides, dai grandi fiori bianchi. 
garden-party, sm. invar. Festa che si svolge all'aperto. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)