Enciclopedia

Gardìni, Fàusto (Milano 1930-) Tennista. Dal 1951 al 1955 e nel 1961 e 1962 fu campione italiano. 
Gardìni, Ràul (Ravenna 1933-Milano 1993) Industriale. Dal 1979 al 1991 fu presidente del gruppo Ferruzzi. Nel 1993 morì suicida mentre era in corso un'indagine sull'Enimont. 
Gardner, Ava (Smithfield 1922-Londra 1990) Attrice cinematografica statunitense. Esordì nel 1943, ma solo qualche anno dopo raggiunse la celebrità con interpretazioni sensuali non prive di una carica drammatica. È stata fra le ultime dive del cinema classico, sempre fedele a ruoli in cui bellezza e fragilità si fondevano superbamente creando il mito della dea. Interpretò Pandora (1951), Le nevi del Kilimanjaro (1952), Mogambo (1953), La contessa scalza (1954), Il sole sorgerÓ ancora (1957), La Maja desnuda (1958), L'ultima spiaggia (1959), La notte dell'iguana (1964), Mayerling (1968), Terremoto (1974), Cassandra Crossing (1976). 
Gardóne Rivièra Comune in provincia di Brescia (2.465 ab., CAP 25083, TEL. 0365). 
Gardóne Val Trómpia Comune in provincia di Brescia (10.862 ab., CAP 25063, TEL. 030). Centro industriale (prodotti tessili, meccanici e metallurgici) e della fabbricazione di armi. Vi si trova la chiesa di Santa Maria degli Angeli, edificata da Bernardino da Siena nel XV sec. Gli abitanti sono detti Gardonesi
gareggiàre, v. intr. 1 Fare a gara. ~ rivaleggiare. 2 Partecipare a una gara. ~ competere. 
garènna, sf. Recinto in cui si alleva il coniglio selvatico. 
Garèssio Comune in provincia di Cuneo (4.018 ab., CAP 12075, TEL. 0174). 
Garèssio Comune in provincia di Cuneo (4.018 ab., CAP 12075, TEL. 0174). 
Garfagnàna Regione storica e naturale della Toscana settentrionale (provincia di Lucca), situata tra le Alpi Apuane e l'Appennino settentrionale, attraversata dal fiume Serchio. Centri principali della regione sono Castelnuovo di Garfagnana e Barga; attività principali sono l'agricoltura e l'estrazione del marmo. Appartenuta originariamente ai liguri, venne unita dai romani alla colonia di Lucca nel 180 a. C.; fu conquistata nel 1185 da Federico Barbarossa. Nel 1248 venne ceduta da Federico II a Lucca, che la mantenne fino all'epoca di progressiva penetrazione estense. Per circa quattro secoli, le due parti della regione (estense e lucchese) seguirono le vicende e la sorte degli stati di appartenenza, fino al 1847, anno in cui il ducato di Modena conquistò anche la parte lucchese. Dall'epoca dell'unità d'Italia fino al 1923 la regione è appartenuta alla provincia di Massa Carrara. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)