Enciclopedia

Gasse, Stéfano (Napoli 1778-1840) Architetto. Di impostazione neoclassica, operò prevalentemente a Napoli, con il fratello gemello Luigi (Napoli 1778-1833). Tra le opere, il municipio (ex palazzo San Giacomo), l'ingresso di San Giacomo degli Spagnoli e l'osservatorio astronomico di Capodimonte, il palazzo Montemileto (1832). 
Gassendi (Champtercier 1592-Parigi 1655) Soprannome di Pierre Gassend, filosofo e astronomo francese. Si ispirò all'atomismo epicureo, cercando di conciliarlo con la religione cattolica; criticò l'aristotelismo scolastico e fu in contrapposizione con Cartesio. Come scienziato condivise la concezione copernicana di Galilei. Come astronomo studiò i satelliti di Giove e il transito di Mercurio sul Sole, studiò il suono e ne misurò la velocità di propagazione. Fra le sue opere, Compendio della filosofia di Epicuro (1649). 
Gasser, Herbert Spencer (Platteville 1888-New York 1963) Fisiologo statunitense. Compì importanti studi sulla propagazione degli impulsi nervosi. Nel 1944 fu insignito del premio Nobel con J. Erlanger. 
Gasser, Johann Lorenz (Vienna 1723-1765) Anatomista viennese. Fu lo scopritore di un ganglio nella radice sensitiva del nervo trigemino. 
gassificàre, v. tr. Ridurre allo stato gassoso una sostanza solida o liquida. 
gassificazióne, sf. Operazione del gassificare. 
Gàssino Torinése Comune in provincia di Torino (8.470 ab., CAP 10090, TEL. 011). 
gassìsta, sm. (pl.-i) 1 Operaio addetto alle apparecchiature per la produzione del gas di città. 2 Fonditore che sorveglia un gasogeno e riscalda il forno collegato a esso. 
Gàssman, Pàola (Roma 1945-) Attrice italiana, figlia di Vittorio. Insieme al marito Pagliai ha fondato una compagnia teatrale dal vasto repertorio. 
Gàssman, Vittòrio (Genova 1922-) Attore e regista teatrale e cinematografico, ha interpretato i ruoli principali del grande repertorio del teatro classico e moderno tra cui Amleto (1952), Otello (1945 e 1982), Adelchi (1960), Affabulazione (1977). Anche nel cinema ha avuto una brillante carriera alternando ruoli drammatici e comici (Riso amaro, 1949; I soliti ignoti, 1958; La grande guerra, 1959; Il sorpasso, 1962; L'armata Brancaleone, 1966; Il deserto dei Tartari, 1976; La famiglia, 1989). Scrittore con il romanzo Memorie del sottoscala (1990). 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)