Novità del sito: Mappe antiche

gnu, sm. Mammifero artiodattilo (Connochaetes gnou) della famiglia dei Bovidi. Grossa antilope africana di colore bruno, con grosse corna rivolte in basso alla base e con coda con lunghi crini. La specie Connochaetes gnou, vive in Africa australe ed è protet4a. 
Gnu striato 
Mammifero (Connochaetes taurinus) della famiglia dei Bovidi e dell'ordine degli Artiodattili. Alto 1,6 m, vive nella savana dell'Africa centrale. Migra in branco alla ricerca di acqua percorrendo migliaia di chilometri. 
Goa Stato (1.169.000 ab.) dell'India, capoluogo Panaji, sulla costa occidentale del Deccan tra il Maharashtra, i Ghati occidentali, il Karnataka e il mare Arabico. Le risorse economiche si basano sull'agricoltura (riso, legumi, noci di cocco e banane), sulla pesca e sul turismo. Nel territorio si trovano piccoli giacimenti di bauxite, manganese e ferro. Le città principali, oltre alla capitale sono: Panji, Madgaon e Mormugao. Venne fondata verso la metà del 1400 e fu una colonia portoghese dal 1510 al 1961. 
goal, sm. invar. Punto conseguito da una squadra di calcio quando uno dei suoi componenti invia il pallone dentro la porta avversaria. ~ rete. 
Goalpara Distretto (2.225.000 ab.) dell'India, nell'Assam. Capoluogo Dhubri. 
gòbba, sf. 1 Prominenza in genere non naturale di un corpo, causata spesso da deformazione. ~ protuberanza. <> incavatura. il dromedario ha una gobba. 2 Qualsiasi incurvatura che ne ricalca la forma. ~ gibbosità. : :a gobba del naso 
gobbìsta, sf. Operatore tecnico, che in uno studio cinematografico o televisivo, manovra il gobbo. 
gòbbo, agg. e sm. agg. 1 Che ha la gobba. ~ gibboso. 2 Ricurvo. ~ convesso. <> eretto. 3 Prominente. ~ sporgente. <> affossato. 
sm. 1 Persona che ha la gobba. 2 Protuberanza. 3 Pegno al Monte di Pietà. 4 Germogli delle piante di carciofo. 5 Telaio di legno nero che ripara dalla luce dei riflettori. 6 Lavagna o cartellone su cui sono scritte le battute da dire durante le riprese di un film o di una trasmissione. 
gobelin, sm. invar. Tessuto ad arazzo intrecciato a mano. 
Gobétti, Pièro (Torino 1901-Parigi 1926) Uomo politico e scrittore, aderì ben presto al pensiero democratico di G. Salvemini, divenendo fermo assertore di un rinnovamento democratico dell'Italia, attraverso un adeguamento del liberalismo alle più moderne esigenze. Instaurò uno stretto rapporto con A. Gramsci, che gli consentì di divenire critico letterario e teatrale della rivista Ordine Nuovo. In quanto antifascista e sostenitore di un indispensabile coordinamento delle forze democratiche, fu costretto all'esilio a Parigi, dove morì in seguito alle percosse subite prima di lasciare l'Italia. Nel 1922 fondò il settimanale Rivoluzione liberale, strumento di diffusione di un'ideologia liberalsocialista, basata sul rigore intellettuale e morale e sulla necessità di collegare le istanze più avanzate del mondo borghese con il socialismo consiliare e libertario. Tra le altre opere, Il Baretti (1924) per la diffusione delle nuove idee politiche e culturali; Risorgimento senza eroi (postumo 1926). 
Gòbi Centràle Provincia (78.000 ab.) della Mongolia, capoluogo Mandal-Gobi. 
Gòbi Meridionàle Provincia della Mongolia meridionale (164.900 Km2, 43.800 ab.) con capoluogo Dalan Dzadagad. 
Gòbi Orientàle Provincia (59.000 ab.) della Mongolia, al confine con la Cina. Capoluogo Sain-Sand. 
Gòbi, desèrto di Deserto dell'Asia orientale, che si trova al centro della Mongolia e si prolunga, verso ovest, nel Turkestan. Si estende su una superficie di 3.600 km2, pressoché senza interruzioni, dal Pamir ai confini con la Manciuria, diviso in due parti dal corso inferiore del Tamir. Il territorio è costituito da un altopiano (altezza media 1.000 m), caratterizzato da masse rocciose erose da tempeste di sabbia. Il clima è estremamente secco e freddo; l'unica acqua si trova in cisterne naturali alimentate dagli acquazzoni estivi. Dai piccoli ma numerosi laghi salati, si estrae il sale. La flora e la fauna sono scarse e povere di specie; tra gli animali è caratteristico un tipo d'asino, il kulan. Il deserto è abitato da pochi gruppi di mongoli nomadi. 
Gòbi-Altaj Provincia (65.000 ab.) della Mongolia, capoluogo Altaj. 
Gobineau, Joseph-Arthur (Ville d'Avray 1816-Torino 1882) Letterato, diplomatico e scrittore francese collaborò con A. de Tocqueville e fu autore dell'opera Saggio sull'ineguaglianza delle razze umane, (1835-1855) nella quale sosteneva la superiorità della razza ariana su tutte le altre, dalla quale attinsero i teorici del razzismo e dell'antisemitismo nazista. 
gobióne, sm. Nome comune del Gobio gobio, un piccolo pesce cipriniforme d'acqua dolce appartenente alla famiglia dei Ciprinidi. 
Goblot, Edmond Léonce Laurent (Mamers 1858-Laboroche 1935) Filosofo francese. Aderente all'indirizzo filosofico neopositivista, scrisse Traité de logique (1918), Essai sur la classification des sciences (1898). 
góccia, sf. 1 Particella di liquido tondeggiante che si separa da una massa. ~ gocciola. dare a goccia a goccia, elargire in piccole dosi. 2 Piccola quantità di liquido. ~ stilla. si sarebbe accontentato anche di una sola goccia di vino. 3 Pietra preziosa e non preziosa lavorata a forma di goccia. 4 Nell'ordine dorico, ciascuno degli elementi decorativi di forma conica cilindrica o piramidale. 
gocciàre, v. tr e intr. Gocciolare. ~ colare, essudare. 
góccio, sm. Gocciolo. ~ sorso. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)