Enciclopedia

Ìndie Orientàli (Compagnia inglese delle) Compagnia privilegiata fondata nel 1600 a Londra. Orientata al commercio con i paesi dell'oceano Indiano fu sminuita dei suoi privilegi commerciali nel 1833 e dopo la rivolta dei sepoys i suoi poteri furono trasferiti alla Corona inglese nel 1858. 
Ìndie Orientàli (Compagnia olandese delle) Compagnia privilegiata fondata nel 1602 detta anche compagnia delle grandi Indie. La guerra anglo-olandese (1780-1784) ne iniziò il decadimento culminato nel 1798 con la cessione delle attività e nel 1800 con il suo scioglimento legale. Lo stato olandese se ne accollò i debiti, ma ricevette i suoi domini coloniali. 
indietreggiàre, v. intr. Tirarsi indietro, ritirarsi, recedere, arretrare. ~ retrocedere. <> avanzare. 
indiètro, avv. Dalla parte di dietro, in direzione di ciò che è alle spalle. ~ dietro, addietro. <> innanzi. se ne and deluso, senza voltarsi pi indietro; lasciare indietro del lavoro, trascurare; tirarsi indietro, cambiare idea; rimanere indietro, ritardare, attardarsi. 
indifendìbile, agg. 1 Che non può essere difeso. ~ vulnerabile. <> difendibile. 2 Insostenibile. ~ attaccabile. <> sostenibile. 
indiféso, agg. 1 Non difeso, privo di difesa; scoperto. ~ incustodito. <> protetto. 2 Privo di protezione. ~ inerme. <> agguerrito. 
indifferènte, agg., sm. e sf. agg. 1 Di cosa o persona che non suscita interesse, simpatia, che non si ritiene abbia importanza. ~ irrilevante. <> importante. era diventato per lei una persona indifferente, per cui non provare n amore n odio. 2 Non differente. ~ uguale. <> diverso. era indifferente la scelta del locale per l'appuntamento. 3 Che non prova o manifesta sentimenti o emozioni; imparziale. ~ apatico. <> interessato. non poteva restare indifferente a un simile corteggiamento
sm. e sf. Persona apatica e insensibile. 
indifferenteménte, avv. 1 Senza differenza; imparzialmente. ~ ugualmente. 2 Con indifferenza. ~ freddamente. 
Indifferenti, Gli Romanzo di A. Moravia (1929). Ambientato nei primi anni del regime fascista, presenta la crisi e l'incapacità di una famiglia della borghesia romana di reagire ai compromessi e alle brutture morali. I personaggi del romanzo sono tutti afflitti dal male dell'indifferenza: Mariagrazia, vedova, i suoi figli Carla e Michele; Leo, l'amico di famiglia che ha una relazione con Mariagrazia. Quando Leo si stanca della madre e rivolge le proprie attenzioni alla figlia Carla, la famiglia finisce per accettare la svolta, Michele prova disgusto, ma non riesce a reagire. Spinto dalla sua ragazza, Lisa, decide di affrontare Leo e di ucciderlo, ma il tentativo si conclude nel ridicolo a causa di una pistola scarica. Leo sposerà Carla, Michele diventerà suo socio in affari. È considerato il romanzo più riuscito di Moravia e contemporaneamente quello che meglio definisce i temi dello scrittore e la sua visione della vita e degli uomini. 
indifferentìsmo, sm. Indifferenza esaltata a sistema sia politico che religioso. 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)