Novità del sito: Aggiornato elenco banche

Enciclopedia

acantolìsi, sf. Perdita di coesione delle cellule dello strato spinoso dell'epidermide. 
acantopèlvi, sf. Presenza nel bacino di sporgenze ossee causata dal rachitismo. 
acantòsi, sf. Malattia le cui caratteristiche sono la rugosità della pelle, la pigmentazione anormale e la presenza di vegetazioni papillomatose. 
acantòsi, sf. Malattia le cui caratteristiche sono la rugosità della pelle, la pigmentazione anormale e la presenza di vegetazioni papillomatose. 
acànzio, sm. Nome volgare dell'Onopordion acanthium, pianta erbacea comune anche in Italia fra le macerie e i luoghi incolti. 
Acapulco de Ju´rez Città (592.000 ab.) in Messico, nello stato di Guerrero. Importante porto nella baia omonima e rinomata stazione balneare che si affaccia sull'oceano Pacifico. Porto coloniale a partire dal XVI sec. 
acarìasi, sf. Malattia del derma causata dagli acari. 
Acàridi Famiglia di acari privi di stigmi e di trachee, la cui respirazione avviene per via cutanea. 
Acarnesi Commedia di Aristofane (425 a. C.). 
àcaro, sm. Piccolissimo Aracnide con cefalotorace e addome spesso fusi insieme. Gli acari sono parassiti e possono provocare gravi malattie agli animali e alle piante. L'esemplare più noto è la zecca. Alcuni tra gli acari parassiti dell'uomo sono noti con il nome di Sarcoptes scabie e provocano alcune malattie della pelle (scabbia e acariasi generiche). Esistono inoltre acari che vivono in acqua dolce (idracnidi), dove vivono come parassiti su Molluschi e Coleotteri; acari che nidificano sulle piume degli Uccelli (dermanissidi) e acari che attaccano le foglie di molti tipi di piante (tetranichidi). 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)