Enciclopedia

istamìnico, agg. (pl. m.-ci) 1 Prodotto dall'istamina. 2 Relativo all'istamina. 
Istanbul Città della Turchia (5.500.000 ab.) capoluogo della provincia omonima (3.294 km2 5.900.000 ab.). Si trova all'estremità sudorientale della Turchia europea ed è bagnata a est dal Bosforo, nel quale si butta il Corno d'Oro formando un porto naturale, e a sud dal mar di Marmara. Il Corno d'Oro con i suoi tre ponti separa il nucleo storico, che si trova presso la punta del Serraglio, dai quartieri più recenti, tra i quali c'è il quartiere commerciale (la genovese Galata) e il centro residenziale di Pera. La città si è sviluppata anche dalla parte del Bosforo. È il principale centro finanziario, portuale, culturale e commerciale dello stato. La popolazione è formata in prevalenza da turchi, ma sono presenti anche greci, ebrei e armeni. Sono fiorenti anche le industrie tessili, chimico farmaceutiche, meccaniche, del tabacco, della ceramica, conciarie, del vetro, del cemento. È un centro turistico. Fu fondata nel 667 a. C. come colonia dorica a cui fu dato il nome Bisanzio, in una posizione strategica tra oriente e occidente. Fu occupata dai persiani nel VI sec. a. C. e successivamente fu dominata da Sparta (V sec. a. C.). Al 390 a. C. risale il governo democratico di Trasibulo. Costantino la fortificò e la ristrutturò chiamandola Costantinopoli e la fece capitale dell'impero romano (330 d. C.). Successivamente fu capitale dell'impero d'oriente e centro culturale, economico e religioso di grande importanza. Nel 1204, durante la quarta crociata, fu sede dell'impero latino d'oriente fino al 1261, anno in cui fu riconquistata da Michele VIII Paleologo. Nel 1453 fu occupata da Maometto II, divenendo la capitale dell'impero ottomano. Nel 1923 dovette cedere l'ufficio di capitale ad Ankara. Assunse ufficialmente il nome attuale nel 1929. Si ricordano tra gli altri il palazzo dei Sultani (Topkapi del XV sec., ora museo), la chiesa bizantina di Santa Sofia (537), l'acquedotto di Valente (378), la torre Galata (1349) e la Moschea Blu (1609). 
istantànea, sf. Fotografia scattata con un brevissimo tempo di posa. 
istantaneaménte, avv. In un istante, d'un tratto. ~ subito. <> poi. 
istantaneità, sf. L'essere istantaneo. 
istantàneo, agg. 1 Che accade o si fa in un istante. ~ fulmineo. <> lento. 2 Relativo a un istante. 
istànte, sm. 1 Momento brevissimo. ~ attimo. 2 Particolare valore della variabile tempo. 
istànza, sf. 1 Domanda scritta rivolta a un'autorità per ottenere una concessione. ~ petizione. giudice di seconda istanza, di corte d'appello. 2 Insistenza nel chiedere. ~ sollecitazione. non poteva continuare a resistere a simili istanze. 3 Esigenza. ~ necessità. 4 Obiezione o replica a un'obiezione. 
ISTAT Sigla di Istituto di Statistica. 
istazarìna, sf. 2, 3-diidrossiantrachinone che si ottiene insieme all'isomero alizarina dalla condensazione della pirocatechinina con l'anidride ftalica. 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)