Enciclopedia

Manfrédi, Nìno (Castro dei Volsci 1921) Attore e regista cinematografico, famoso soprattutto come interprete della commedia all'italiana. I principali film interpretati sono Anni ruggenti (1962), Pane e ciocccolata (1974), C'eravamo tanto amati (1974), In nome del papa re (1977). Come regista diresse Per grazia ricevuta (1971), che vinse il premio per la regia al festival di Cannes, e Nudo di donna (1981). 
Manfredìni, Francésco (Pistoia ca. 1680-ca. 1748) Compositore. È autore, tra l'altro, di sonate, concerti e sinfonie da camera e da chiesa e di alcuni oratori. 
Manfredònia Comune (59.000 ab., CAP 71043, TEL. 0884) in provincia di Foggia, sul golfo omonimo. Fondato da Manfredi nel 1256, nel XIV e XV sec. fu un importante centro per il commercio del grano. Oggi è importante come mercato agricolo (cereali, olive e uva) e ittico. I monumenti principali sono il castello svevo angioino (XIII sec.) e la chiesa di San Domenico. 
Golfo di Manfredonia 
Nel mare Adriatico, tra il promontorio del Gargano e la foce del fiume Ofanto. 
manfrìna, sf. 1 Monferrina. 2 Musica fastidiosa. ~ smanceria. 
manganàre, v. tr. Lisciare stoffe di lino adoperando il mangano. 
manganatóre, sm. (f.-trìce) Operaio che lavora al mangano. 
manganatùra, sf. L'operazione del manganatore. 
manganellàre, v. tr. Percuotere con il manganello. 
manganellàta, sf. Colpo inferto con il manganello. 
Manganèlli, Giórgio (Milano 1922-1990) Narratore. Tra le opere La letteratura come menzogna (1967) e Agli dei ulteriori (1972). 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)