Enciclopedia

metalloproteìna, sf. Proteina coniugata il cui gruppo prostetico è formato da una metalloporfirina. 
metalloscòpio, sm. In metallurgia, apparecchio utilizzato per rivelare i difetti strutturali o superficiali di pezzi di metallo. 
metallurgìa, sf. Scienza che studia i metodi e le tecnologie per la produzione e la lavorazione dei metalli, studiandone le proprietà e caratteristiche, in particolare relativamente alla protezione contro la corrosione. Si divide in metallurgia estrattiva e metallurgia fisica. La prima riguarda la preparazione del materiale grezzo, l'estrazione del metallo, la sua elaborazione e la preparazione delle leghe. L'estrazione è a sua volta distinta in pirometallurgia, nella quale il minerale è ridotto con carbone (usata per ferro, rame, piombo); elettrometallurgia, nella quale si ottiene il metallo per elettrolisi di sali fusi (alluminio, magnesio); galvanotecnica e idrometallurgia, nella quale il minerale è trattato con una soluzione tale da formare un sale solubile del metallo stesso (usata per argento, oro, nichel, zinco). Il metallo così ottenuto viene elaborato, mediante diversi processi come la raffinazione, l'affinazione per ottenere un metallo puro e l'alligazione per ottenere una sua lega di composizione definita. La metallurgia fisica consiste di tutti i processi di lavorazione dei metalli, per fusione, sinterizzazione, lavorazione plastica a caldo o a freddo, nonché i trattamenti termici e di superficie (brasatura, tempra, placcatura ecc.). 
metallùrgico, agg. e sm. (pl. m.-ci) agg. Relativo alla metallurgia. 
sm. Operaio che lavora i metalli nelle industrie metallurgiche. 
metallurgìsta, sm. e sf. (pl. m.-i) Che si occupa di metallurgia. 
metalmeccànico, agg. e sm. (pl. m.-ci) agg. Relativo alla metallurgia e alla meccanica. 
sm. Operaio delle industrie metallurgiche e meccaniche. 
metalògica, sf. (pl.-che) In matematica e in informatica, studio della semantica e della sintassi dei sistemi e dei linguaggi formali. 
metalògico, agg. (pl. m.-ci) Che è al di fuori delle leggi della logica. 
metamatemàtica, sf. (pl.-che) Secondo Hilbert, l'insieme dei metodi che utilizza la logica matematica per analizzare la coerenza di un linguaggio e per verificare la validità delle dimostrazioni. 
metamerìa, sf. 1 In chimica, un tipo di isomeria, tipica delle ammine, che dipende dalla sostituzione dell'azoto amminico con gruppi organici. 2 In zoologia, caratteristica della struttura corporea di molti animali, consistente nella ripetizione di segmenti di apparati lungo l'asse maggiore del corpo. 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)