Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per regione, provincia e giorno

Enciclopedia

Morétto (Brescia ca. 1498-1554) Pittore noto con il nome di Morétto da Bréscia. Nelle sue pale d'altare e nei suoi ritratti è riuscito a fondere la tradizione lombarda con elementi della scuola veneta di Giorgione e Lotto. Tra le sue opere, Santa Margherita d'Antiochia e Santi (1530, Brescia, S. Francesco), Cristo in passione e l'angelo (1550, Brescia, Pinacoteca Tosio-Martinengo), Ritratto d'uomo con lettera e clessidra (1525, New York, Metropolitan Museum), Ritratto di Girolamo Savonarola (1524, Verona, Museo Civico) e Ritratto di giovane uomo con ermellino e berretto piumato (1542, Londra, National Gallery). 
Morfàsso Comune in provincia di Piacenza (1.732 ab., CAP 29020, TEL. 0523). 
morfèma, sm. (pl.-i) Elemento linguistico che esprime un valore grammaticale. 
Morfèo In greco Morphéus. Personaggio mitologico, figlio del Sonno (Ipno) e dio dei sogni. Compariva con le sembianze di una persona nota al dormiente. 
morfìna, sf. Principale alcaloide dell'oppio (10-12%) si presenta come polvere bianca cristallina. L'azione della morfina si esplica sul sistema nervoso centrale, con effetto analgesico ed euforizzante. È usata in medicina per la terapia del dolore e alle dosi terapeutiche è priva di effetti tossici. L'uso prolungato determina tuttavia dipendenza e assuefazione (morfinismo). Normalmente viene impiegata come cloridrato o come solfato. I principali derivati sono l'eroina e la codeina. 
morfinìsmo, sm. Intossicazione cronica per eccesso di morfina. 
morfinòmane, sm. e sf. Chi abusa della morfina e ne è intossicato. 
morfinomanìa, sf. Attitudine morbosa all'assunzione di morfina. 
morfinomanìa, sf. Attitudine morbosa all'assunzione di morfina. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)