Enciclopedia

Morfèo In greco Morphéus. Personaggio mitologico, figlio del Sonno (Ipno) e dio dei sogni. Compariva con le sembianze di una persona nota al dormiente. 
morfìna, sf. Principale alcaloide dell'oppio (10-12%) si presenta come polvere bianca cristallina. L'azione della morfina si esplica sul sistema nervoso centrale, con effetto analgesico ed euforizzante. È usata in medicina per la terapia del dolore e alle dosi terapeutiche è priva di effetti tossici. L'uso prolungato determina tuttavia dipendenza e assuefazione (morfinismo). Normalmente viene impiegata come cloridrato o come solfato. I principali derivati sono l'eroina e la codeina. 
morfinìsmo, sm. Intossicazione cronica per eccesso di morfina. 
morfinòmane, sm. e sf. Chi abusa della morfina e ne è intossicato. 
morfinomanìa, sf. Attitudine morbosa all'assunzione di morfina. 
morfinomanìa, sf. Attitudine morbosa all'assunzione di morfina. 
morfogènesi, sf. L'insieme dei processi che conducono alla differenziazione dei tessuti e degli organi. 
morfogenètico, agg. (pl. m.-ci) In embriologia, relativo alla morfogenesi. 
morfolìna, sf. Etere interno della dietanolammina, è una base eterociclica contenente ossigeno e azoto. 
morfologìa, sf. 1 Lo studio delle forme e degli aspetti fisici degli animali e delle piante. 2 Parte della grammatica che studia le forme delle parole e le loro relazioni grammaticali. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)