Enciclopedia

Morsàsco Comune in provincia di Alessandria (687 ab., CAP 15010, TEL. 0144). 
morse, agg. invar. Sistema di comunicazione, in cui le lettere e i numeri sono rappresentati da sequenze di punti e linee. 
Morse, Samuel Finley Breese (Charlestown 1791-New York 1872) Inventore statunitense. Prese spunto dalle scoperte di A. M. Ampère sull'elettromagnetismo per realizzare il telegrafo nel 1837. Sviluppò il codice omonimo e nel 1844 inviò il primo messaggio in alfabeto Morse da Washington a Baltimora. Nell'alfabeto Morse ogni carattere è abbinato a una sequenza univoca di punti e linee, separati da pause, trasmessi sotto forma di impulsi elettrici di lunga (linea) o breve (punto) durata. 
Morsèlli, Guìdo (Bologna 1912-Varese 1973) Romanziere. Tra le opere Divertimento 1889 (postumo, 1975) e Dissipatio H. G. (postumo, 1977). 
morsétto, sm. 1 Piccola morsa per stringere, bloccare. ~ morsa. 2 Dispositivo usato per collegare conduttori elettrici. ~ cavallotto. 
morsicàre, v. tr. Mordere leggermente con piccoli morsi. ~ azzannare. 
morsicatùra, sf. L'azione del morsicare e il segno che ne risulta. 
morsicchiàre, v. tr. Mangiare a piccoli morsi. 
mòrso, sm. 1 L'atto del mordere e il segno che ne risulta. il morso del cane non sembrava guarire. 2 Boccone, pezzo di cibo. 3 Tipo di imboccatura che si mette in bocca ai cavalli e a cui si attaccano le redini. mettere il morso a qualcuno, dominarlo, assoggettarlo. 
morsùra, sf. Sottoporre lastre di metallo all'azione del mordente, per fare incisioni. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)