Novità del sito: Mappe antiche

Nèsso (mitologia) Personaggio mitologico, centauro figlio di Issione e di Nefele. Molestò Deianira, moglie di Eracle e per questo venne da lui ucciso, ma prima di morire convinse la donna a raccogliere un po' del suo sangue avvelenato, che causò la morte dell'eroe. 
Nessun giorno senza una riga Memorie di J. K. Olesa (postuma 1965). 
Nessun uomo è un'isola Romanzo di Th. Merton (1953). 
nessùno, agg., pron. e sm. agg. e pron. indef. 1 Neppure uno. nessun uomo poteva compiere una simile impresa. 2 Qualcuno, nelle frasi interrogative. hai trovato nessuno che ti accompagnasse? 
sm. indec. Persona di nessun valore. non era nessuno, nonostante avesse quel nome altisonante
Nessuno torna indietro Opera di narrativa di A. De Céspedes (1938). 
nèsto, sm. 1 Innesto. 2 Marza. 
Nestor (sec. XII) Monaco russo. Riordinò l'imponente materiale annalistico del monastero di Kiev, la Cronaca degli anni passati
Nèstore (fiume) Fiume (55 km) della Toscana e dell'Umbria. Nasce dai monti tra la Val Tiberina e la Val di Chiana e confluisce nel Tevere. 
Nèstore (mitologia) Personaggio mitologico, re di Pilo, dalla proverbiale saggezza. Partecipò alla guerra di Troia. 
nestoriàno, agg. e sm. Seguace di Nestorio, monaco siriano che fu patriarca di Costantinopoli e sostenne che Maria non può essere chiamata madre di Dio, bensì madre di Cristo, dando origine al nestorianesimo. Dopo il concilio di Efeso (431) furono perseguitati e si rifugiarono in Persia. Attualmente la chiesa nestoriana conta quasi 200.000 adepti, principalmente in Siria, Iraq e Iran. 
Nestòrio (Germanicia, oggi Maras 381?-El-Kharga, Egitto 451) Patriarca di Costantinopoli dal 428 al 431 per volere di Teodosio II. Promosse il nestorianesimo e difese la predicazione di Anastasio. Rifiutò l'appellativo di madre di Dio (thetókos) a Maria Vergine e fu condannato per eresia dal concilio ecumenico di Efeso (431). Scomunicato, si rifugiò in un monastero di Antiochia e quindi riparò nell'oasi egiziana di El-Kharga ove morì. La trilogia Tepaschita, Tragedia, Libro di Eraclide (l'unico pervenuto ai nostri giorni) è una sintesi del suo pensiero. Si conoscono anche alcune lettere e frammenti di altri scritti. 
Nestroy, Johann Nepomuk (Vienna 1802-Graz 1862) Commediografo. Tra le opere Lo spirito malvagio Lumpazivagabundus (1833) e Pian terreno e primo piano (1835). 
net, sm. invar. Nel gioco del tennis e del ping-pong, il tiro che in battuta colpisce la rete. 
netiquette, sf. invar. Termine che indica le norme di comportamento in Internet. 
Neto, Agostinho (Kaxikane 1922-Mosca 1979) Politico dell'Angola. Fu capo del MPLA, movimento popolare per la liberazione dell'Angola, e dopo l'indipendenza del paese dal Portogallo, presidente dello stato. 
Nètro Comune in provincia di Biella (989 ab., CAP 13050, TEL. 015). 
Netscape Nel linguaggio informatico indica uno dei più diffusi programmi per la navigazione in Internet. 
nettaménte, avv. 1 In modo nitido, chiaro. 2 In modo deciso. 
nettapénne, sm. e invar. Dischetti di panno cuciti insieme per pulire i pennini dall'inchiostro. 
nèttare, sm. 1 Bevanda degli dei. 2 Bevanda eccellente. quel vino era un vero nettare. 3 Sostanza dolce prodotta dai fiori che viene trasformata in miele dalle api. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)