Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

paranormàle, agg. e sm. agg. Relativo a fenomeni che non hanno corrispondenza con le normali leggi fisiche e psichiche. dedicò la sua esistenza allo studio delle persone con poteri paranormali
sm. 1 Insieme di fenomeni che non rispettano le usuali leggi fisiche. il paranormale lo affascinava. 2 Ciò che è anormale. 
parànza, sf. 1 Imbarcazione provvista di vela latina usata per la pesca. 2 Rete usata per la pesca a strascico. 
paraòcchi, sm. invar. 1 Parte dei finimenti del cavallo che ripara gli occhi dell'animale. 2 Intenzionale disinteresse per cose evidenti. ~ chiusura, limitatezza. 
paraòlio, sm. invar. Dispositivo costituito da un anello di gomma che impedisce la fuoruscita di olio lubrificante nelle costruzioni meccaniche. 
paraorécchi, o paraorécchie, sm. invar. 1 Prolungamenti laterali dei berretti che servono a proteggere le orecchie dal freddo. 2 Casco imbottito usato dagli avanti della squadra di rugby per proteggere le orecchie durante lo svolgimento della mischia. 
parapendìo, sm. invar. 1 Tipo di paracadute rettangolare, orientabile, con il quale si può planare da una cima. 2 Lo sport praticato con l'apposito paracadute. 
parapettàto, agg. Nel gergo teatrale, di scena che raffigura un interno, chiusa sui tre lati. 
parapètto, sm. 1 Struttura di protezione posta ai lati di un ponte, di una finestra e simili. ~ balaustra, ringhiera. si sporse troppo sul parapetto del balcone, rischiando di cadere. 2 Riparo nelle antiche fortezze e nelle trincee. 
parapìglia, sm. invar. Assembramento, confuso di persone. ~ agitazione, baraonda, caos. 
parapiòggia, sm. invar. Altro nome di ombrello. 
paraplàsma, sm. (pl.-i) In citologia, l'insieme delle sostanze non viventi che sono accumulate nel protoplasma. ~ metaplasma. 
paraplegìa, sf. Paralisi dei due arti superiori o inferiori. 
paraplègico, agg. e sm. Affetto da paraplegia. 
parapòdio, sm. Estensione laterale dei metameri degli Anellidi polimeri che funziona come un remo durante il nuoto. 
parapsicologìa, sf. Disciplina dedita allo studio di quei fenomeni che non possono essere spiegati secondo le leggi scientifiche conosciute. È divisa in due filoni, uno dei quali si occupa della percezione extrasensoriale (telepatia, precognizione ecc.), l'altro dei fenomeni psicocinetici, ossia di quei fenomeni (telecinesi, levitazione ecc.) in cui si produce un movimento di oggetti senza averne contatto. ~ metapsichica. 
paràre, v. v. tr. 1 Coprire con parati. ~ addobbare, adornare, arricchire. 2 Riparare, difendere, schermare. parò il colpo con lo scudo e attaccò a sua volta. 3 Nel calcio e in sport simili, compiere una parata. 4 Ornare. ~ pavesare. la città fu parata a festa. 5 Porgere. il mendicante parava il cappello chiedendo l'elemosina. 
v. intr. Andare a finire, tendere. non capivo dove voleva andare a parare con tutti quei discorsi
v. rifl. 1 Presentarsi, opporsi. 2 Abbigliarsi con paramenti. 3 Difendersi. 
pararenàle, agg. Vicino al rene. 
parasartìa, sf. Nel gergo marinaro, ciascuno dei tavolino orizzontali che vengono utilizzati per fissare le estremità inferiori delle sartie degli alberi maggiori e dei paterazzi degli alberi minori. 
parascènio, sm. Nel teatro dell'antica Grecia, ognuno degli elementi scenici posti a delimitare il palcoscenico. 
parascève, sf. 1 Presso gli ebrei, la vigilia del sabato nella quale viene preparato il cibo per la domenica, giorno in cui sono proibite tutte le attività domestiche. 2 Presso i cristiani, il venerdì santo. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)