Novità del sito: Mappe antiche

Enciclopedia

pèrula, sf. Denominazione delle foglie più esterne della gemma che si modificano per proteggere il boccio fiorale. 
Perutz, Max Ferdinand (Vienna 1914-) Biologo austriaco naturalizzato inglese. Ha studiato a Cambridge. Ha svolto ricerche sull'emoglobina, stabilendone la struttura tridimensionale. Per questi studi, nel 1962 è stato insignito, insieme a J. C. Kendrew, del premio Nobel per la chimica. 
peruviàno, agg. e sm. agg. Relativo al Perù. 
sm. Abitante del Perù. 
Perùzzi, Baldassàrre (Siena 1481-Roma 1536) Pittore e architetto, studiò a Siena ma si trasferì poi a Roma, all'inizio del Cinquecento, dove creò un suo stile originale, ispirato ai temi classici ma che anticipava, nelle sue tipologie, le successive evoluzioni barocche. In ambito architettonico, fra le sue opere, il palazzo della Farnesina (1509), il palazzo Massimo alle Colonne (1532-1536); fra i suoi dipinti, gli affreschi nel palazzo della Farnesina e nella cappella Ponzetti a Roma. 
pervàdere, v. tr. 1 Invadere. 2 Penetrare dentro, infilarsi. ~ permeare, saturare, diffondersi. 
pervasìvo, agg. Che tende a diffondersi in modo penetrante. 
pervenìre, v. intr. Giungere. ~ sopraggiungere, spingersi. 
perversióne, sf. Degenerazione degli istinti. ~ aberrazione, anomalia. <> normalità. 
perversità, sf. 1 L'essere perverso. 2 Atto o detto di persona perversa. 
pervèrso, agg. e sm. Incline al male. ~ crudele, feroce, maligno. <> buono, dolce. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)