Novità del sito: Mappe antiche

Enciclopedia

polidepsìa, sf. Sete sproporzionata. 
Polidòri, Giovànni (Roma 1923-1992) Scenografo e costumista italiano, detto Gianni. Esordì nel 1946 e lavorò anche per il cinema. Tra le realizzazione migliori si ricordano le scene per La Romagnola e per Troilo e Cressida
Polidòro da Caravàggio (Caravaggio, Bergamo, ca. 1490/1500-Messina 1543?) Pittore. Formatosi sotto l'influenza di Raffaello, eccelse nell'imitazione degli antichi bassorilievi con la tecnica del chiaroscuro. A Roma fu chiamato a collaborare alla decorazione delle Logge Vaticane. Si trasferì quindi prima a Napoli e poi a Messina. Tra le opere Andata al Calvario (1527-1543, Napoli, Museo e Galleria Nazionale di Capodimonte). 
polièdrico, agg. (pl. m.-ci) Relativo a poliedro. ~ sfaccettato, multiforme. <> dedicato, specialistico. 
polièdro, sm. Solido racchiuso da poligoni, detti facce, che formano una superficie chiusa. I lati delle facce sono detti spigoli, i loro vertici sono i vertici del poliedro. I poliedri convessi soddisfano la relazione di Eulero in cui il numero delle facce e dei vertici supera di due unità quello degli spigoli. Inoltre, si definiscono poliedri regolari quei poliedri costituiti da poligoni regolari e con tutti gli angoli diedri uguali; i poliedri regolari sono cinque (tetraedro, esaedro o cubo, ottaedro, dodecaedro, icosaedro). 
poliembrionìa, sf. Sviluppo di più embrioni da un solo ovulo fecondato. 
poliennàle, agg. Che dura più anni. 
poliestesìa, sf. Anomalia della sensibilità cutanea con alterazione nella percezione degli stimoli. 
polietilène, sm. In chimica è un polimero ottenuto dall'etilene; la sua densità varia a seconda del procedimento di lavorazione (da liquido a solido). Il polietilene viene utilizzato per la produzione di stampati, imballaggi, rivestimenti, guaine, confezioni alimentari ecc. 
polifagìa, sf. Presenza patologica di una fame insaziabile. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)