Novità del sito: Mappe antiche

Pornàssio Comune in provincia di Imperia (635 ab., CAP 18020, TEL. 0183). 
pòrno, agg. invar. Abbreviazione di pornografia, usata anche come primo elemento di parole composte. 
pornodìva, sf. invar. Attrice di film pornografici. 
pornografìa, sf. Scritto, rappresentazione a carattere osceno. 
Pornografia Romanzo di W. Gombrowicz (1960). 
pornogràfico, agg. (pl. m.-ci) Relativo a pornografia, a volte abbreviato in porno. ~ lascivo, licenzioso. 
pornògrafo, sm. Chi si occupa di pornografia. 
pornoshow, sm. invar. Spettacolo di carattere pornografico. 
pòro, sm. Piccola apertura verso l'esterno di corpi animali, vegetali e minerali. 
Poro (370 ca.-317? a. C.) Re indiano. Nel 326, Alessandro Magno lo sconfisse presso il fiume Idaspe. 
poròmetro, sm. Apparecchio atto a misurare la larghezza relativa delle aperture degli stomi nella foglia. 
Poròmidi, o Poromìidi Famiglia di Molluschi Lamellibranchi settibranchi dalla conchiglia sottile, madreperlacea all'interno. Vivono in tutti i mari a grande profondità. 
porosità, sf. L'essere poroso. 
poróso, agg. 1 Che ha pori. 2 Spugnoso. ~ assorbente, filtrante. <> compatto, impermeabile. 
Porpétto Comune in provincia di Udine (2.665 ab., CAP 33050, TEL. 0431). 
pòrpora, sf. 1 Sostanza colorante rossa che gli antichi ricavavano da un mollusco marino. 2 L'autorità regia o cardinalizia. 3 Stoffa di colore rosso, dei regnanti. 4 Macchia cutanea rossa. 
Pórpora, Nicòla (Napoli 1686-1768) Compositore. È autore, tra l'altro, di circa 60 melodrammi e intermezzi, musica sacra e strumentale. 
Pórpora, Pàolo (Napoli 1617-1673) Pittore. Tra le opere Natura morta (Parigi, Louvre). 
porporàto, agg. e sm. agg. Vestito di porpora. 
sm. Cardinale. 
porporìna, sf. 1 Colorante rosso. 2 Polvere metallica usata per colorare. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)