Enciclopedia

proclàma, sm. (pl.-i) Dichiarazione solenne fatta da persona investita di autorità. ~ annuncio, bando, editto. 
proclamàre, v. tr. 1 Pubblicare o dichiarare solennemente. ~ affermare. 2 Nominare. non potevano ancora proclamare il vincitore del concorso. 3 Difendere con forza, sostenere. proclamava la sua innocenza
proclamazióne, sf. Il proclamare. 
Proclèmer, Ànna (Trento 1923-) Attrice teatrale. Ha interpretato autori classici e moderni. Esordì nel 1942 con Minnie la candida di Massimo Bontempelli. Moglie dello scrittore Vitaliano Brancati. Lavorò con il Teatro universitario di Roma, il Teatro delle Arti, la Compagnia Pagnani-Cervi, il Teatro dell'Arte e il Piccolo Teatro di Milano. Interpretò anche alcuni lavori per la televisione, dopo averli presentati in teatro. Tra le interpretazioni di successo, La figlia di Iorio di G. D'Annunzio, Spettri di H. Ibsen, Maria Stuart di F. Schiller, Giorni felici di S. Beckett. 
pròclisi, sf. invar. Fenomeno per cui una parola priva di accento si appoggia alla parola tonica seguente. 
proclìtico, agg. (pl. m.-ci) Detto di parola in cui si verifica proclisi. 
proclìve, agg. Propenso, disposto. ~ favorevole. <> avverso, contrario. 
Pròclo (Costantinopoli 412-485?) Filosofo greco. Tra le opere Commentari ai Dialoghi di Platone e Institutio theologica
proclorìte, sf. Secondo alcuni autori, sinonimo di ripidolite. 
Pròcne Personaggio mitologico, sorella di Filomena. Fu trasformata in usignolo. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)