Enciclopedia

profanàre, v. tr. Violare ciò che è sacro. ~ calpestare, insultare. <> adorare, ossequiare. 
profanatóre, agg. e sm. Che, o chi, profana, sacrilego. 
profanazióne, sf. 1 Il profanare. 2 Sacrilegio, violazione. ~ empietà, scelleratezza. 
profanità, sf. 1 Azione profana; discorso profano. ~ oltraggio. 2 Carattere di ciò che è profano. ~ dissacrazione. 
profàno, agg. e sm. agg. 1 Che non appartiene alla religione, contrapposto a sacro. <> divino, sacro. 2 Non competente. <> capace, esperto. era un profano in musica. 3 Terreno, non spirituale. 
sm. 1 Chi non è consacrato alla vita religiosa. <> credente, devoto. 2 Non esperto, non competente. 
profàse, sf. In citologia, la prima fase della mitosi. 
proferìre, v. tr. Pronunciare. ~ affermare, dichiarare. 
professànte, agg., sm. e sf. Nella locuzione chiesa di professanti, comunità o chiesa protestante alla quale si viene ammessi dopo aver vissuto esperienze spirituali forti o tramite un'ammissione di fede personale. 
professàre, v. v. tr. 1 Dichiarare pubblicamente un'opinione, un sentimento e simili. ~ esternare. <> celare. sentiva il dovere di professarle il suo amore. 2 Fare solennemente i voti che obbligano il religioso alla regola. 3 Esercitare una professione. ~ lavorare, praticare. non ha ancora deciso di professare l'avvocatura, nonostante sia laureato
v. rifl. Dichiararsi. 
professionàle, agg. Che concerne la professione. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)