Novità del sito: Mappe antiche

Enciclopedia

Artaud, Antonin (Marsiglia 1896-Ivry-sur-Seine 1948) Poeta, attore e regista francese. Trasferitosi a Parigi nel 1920, contribuì alla fondazione del Théâtre Alfred Jarry, e nel 1935 divenne direttore del Théâtre des Folies-Wagram, nel quale rappresentò il suo dramma I cenci. Tra le opere, le raccolte di versi Tric-trac del cielo (1922), Ombelico dei limbi (1925) e Il pesa-nervi (1927), il romanzo Eliogabalo o l'anarchico coronato (1934) e i saggi Viaggio nel paese dei Tarahumara (1937), Van Gogh, il suicida della societÓ (1947), Per farla finita con il giudizio di Dio (1948) e Il teatro e il suo doppio (1938). 
àrte, sf. 1 Attività umana volta alla ricerca del bello per creare opere attraverso forme, colori, parole o suoni. 2 Abilità, talento, maestria. ~ capacità. 3 Professione, mestiere. ~ lavoro. 4 Metodo. ~ tecnica. 5 Astuzia. ~ espediente. 
Arte come artificio, L' Opera di critica letteraria di V. B. Sklovskij (1917). 
Arte della fuga, L' Romanzo di G. Pontiggia (1968). 
Arte della fuga, L' Romanzo di G. Pontiggia (1968). 
Arte di amare, L' Opera di psicologia di E. Fromm (1956). 
Arte e percezione visiva Opera di critica d'arte di R. Arnheim (1962). 
Arte medica Opera di medicina di Galeno (II sec.). 
Arte poetica Saggio di N. Boileau (1674). 
Arteaga, Esteban de (Moraleja de Coca, Segovia 1747-Parigi 1799) Gesuita spagnolo. Studioso di teoria musicale. Tra le opere, lavori filosofici, studi sulla poesia di origine europea e sulla musicale italiana, come Le rivoluzioni del teatro musicale italiano (1783-1785). 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)